REGGINA - Maurizi vuole più rabbia e cattiveria: contro la Fidelis attese le prime risposte

 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 790 volte
REGGINA - Maurizi vuole più rabbia e cattiveria: contro la Fidelis attese le prime risposte

Agenore Maurizi voleva un piccolo salto di qualità dalla gara di Trapani. Il tecnico della Reggina voleva vedere una squadra "cattiva", capace di mostrare una crescita psicologica tale da evitare pause e distrazioni.

Il risultato, ma sopratutto la prestazione offerta dagli amaranto in Sicilia, hanno detto ben altro. Condizione atletica così e così o altro, il tecnico, subito dopo il capitombolo del Provinciale, ha voluto sottolineare in maniera chiara: "La squadra deve essere più cattiva e più maschia anche in certe entrate. Dobbiamo affrontare le prossime gare con più rabbia".

Un aspetto preoccupante quello della mancanza di pugnacità degli amaranto, mostrata sopratutto negli ultimi 180'. Se manca la oramai più volte sottolineata aggressività e corsa, per la Reggina arrivano inevitabilmente i guai.

Ecco che la settimana di allenamenti dovrà dare questa e altre risposte. Con sette giorni di lavoro sui campi del Sant'Agata, la sfida alla Fidwelis Andria proporrà una Reggina diversa dalle ultime due uscite?