REGGINA - Maurizi "senza modulo", ma eclettico: tutte le precedenti scelte tattiche del neo tecnico amaranto

 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 1529 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
REGGINA - Maurizi "senza modulo", ma eclettico: tutte le precedenti scelte tattiche del neo tecnico amaranto

Il giorno dopo la presentazione del nuovo tecnico della Reggina, Agenore Maurizi, i tifosi avevano storto la bocca per il fatto che l'allenatore di Colleferro non ha un vero e proprio modulo di riferimento.

Effettivamente, scorrendo le precedenti esperienze lavorative del trainer laziale, si può notare come le squadre di Maurizi siano state "vestite" con numerose disposizioni in campo.

Ad esempio ad Ischia, il tecnico ha utilizzato sia la difesa a tre che quella a quattro, ha giocato sia con il centrocampo a quattro che con i tre in mezzo, a volte ha piazzato un trequartista dietro alle due punte, ma anche usufruito del tridente. Ancor prima a Pagani, ha per lo più utilizzato il 3-5-2

"Contano più i princìpi che i numeri", è un mantra che va molto di moda tra tanti tecnici italiani, che puntano più a capitalizzare al massimo il lavoro svolto durante le partite. Pragmatismo che non significa non avere idee chiare, ma palese che molto dipenderà da quali obiettivi di mercato si centreranno e le caratteristiche che avrà la rosa della squadra: di certo, Maurizi non è un integralista tattico nel vero senso della parola, ma un tecnico che cerca di adattare la squadra in base ai momenti delle gare.