REGGINA - La Camera alla web tv amaranto: "Bravi a dare un segnale, vittoria dedicata a Castiglia. Maurizi grande uomo"

16.04.2018 19:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 996 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
REGGINA - La Camera alla web tv amaranto: "Bravi a dare un segnale, vittoria dedicata a Castiglia. Maurizi grande uomo"

Giovanni La Camera, centrocampista della Reggina, ha parlato ai microfoni della Reggina Web Tv. Tanti i temi toccati:

"A Bisceglie era una gara fondamentale, ma ancora non abbiamo raggiunto la salvezza. Volevamo vincere per dare un segnale e lo abbiamo fatto. Dopo l'immediato pari siamo stati bravi a restare compatti e a dare prova di forza".

Sul gol vittoria: "In settimana avevamo provato varie soluzioni sui calci piazzati, il mister ci ha detto di fare le cose per bene che potevamo colpire".

Esempio per i giovani: "Sono sempre a disposizione dei più giovani, anche una parolina, una pacca sulle spalle da parte dei calciatori più esperti è di grande aiuto. Noi giochiamo con tanti giovani, non è facile".

Un messinese in amaranto: "Devi sempre nutrire massimo rispetto per chi ti offre un'opportunità lavorativa. Ci sono gli amici che mi prendono in giro, ma quando sono venuto qua nessuno si è mai permesso di dire nulla, anzi mi hanno dato sempre sostegno".

Sul rientro di Sciamanna: "E' importante avere un attaccante che mette la palla dentro. Faccio i complimenti a lui, ma anche Claudio Sparacello che ha fatto una grande gara. Ma bravi tutti, anche coloro che giocano meno. Quando fai gol e la panchina si alza tutta vuol dire che c'è qualcosa di importante dietro".

Sul futuro: "Sino a quando non raggiungiamo l'obiettivo non penso a nient'altro. Il giorno dopo raggiunto l'obiettivo poi posso pensare ad altro. Io sono grato al mister, al direttore Basile, al presidente Praticò, che comunque mi hanno dato una bella occasione in un momento particolare. Asticella da alzare? Reggio merita il meglio, mi auguro si possa ricompattare l'ambiente".

Sugli infortunati: "Dispiace per gli infortuni di Castiglia e Bianchimano, che ci sta togliendo tanto in termini di caratura umana. La vittoria di ieri è dedicata al nostro capitano".

Sul tifo: "Ho avvertito il distacco del tifo, magari sarà stata la delusione per l'annata. Spero davvero che in futuro si possa andare tutti in un'unica direzione".

Sul mister Maurizi: "Chi ci lavora quotidianamente è consapevole che persona è. E' un allenatore che guarda ogni aspetto, parla con tutti, si confronta, ci mette a proprio agio. Dispiace l'atteggiamento dei tifosi, perché davvero il mister è una grande persona. Basile? Dispiace perché lui ha costruito la squadra, sicuramente, come ha detto il mister, il dispiacere affettivo c'è, auguro un grande in bocca al lupo al direttore".

Sulla gara contro l'Akragas: "Venite ad aiutarci, per tutti noi è la partita più importante".