REGGINA - A Catania "bocciato" il mercato di gennaio

16.05.2019 14:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
REGGINA - A Catania "bocciato" il mercato di gennaio

E' il minuto 71 quando dal campo del Massimino escono fuori quasi tutti i nuovi della campagna acquisti. Cevoli risparmia solo Gasparetto, l'eppur insufficiente De Falco e Baclet, subentrato ad inizio ripresa, ma in campo per onore di firma.

Fuori Bellomo, fuori Strambelli, come Doumbia e ancor prima il terzino sinistro Procopio. Se non è stata una bocciatura, poco ci manca.

Non va messo in discussione l'acquisto di questi elementi, che sicuramente hanno innalzato la qualità complessiva della squadra.

Pochi guizzi per gli ex Bari e Lecce, tante aspettative al loro arrivo a gennaio, ma attese probabilmente andate deluse. 

In questi playoff sottotono probabilmente loro, sopratutto in determinati frangenti quando serviva mantenere la calma e non farsi prendere la mano dalle provocazioni dei vari sgugnizzi rossoazzurri. Questione di personalità, ma anche di passo e testa. Certe stagioni, nel caso di Bellomo, Strambelli e Doumbia, nascono in un modo e difficilmente girano.

Restano elementi di qualità e di indubbia utilità in serie C, ma i sei mesi a Reggio, almeno sul campo, hanno dato prova di avere bisogno di un contesto di gruppo diverso per poter dire la loro sempre e comunque: un altro aspetto che la Reggina di Luca Gallo dovrà analizzare a bocce ferme.