QUESTIONE GRANILLO - Il delegato comunale allo sport Latella a Radio Gamma No Stop: "Ecco come sono andate le cose per la vicenda dello stadio. Il Comune non può sostenere le spese per la riqualificazione definitiva del Granillo: presto i bandi"

08.11.2018 19:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 1071 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
QUESTIONE GRANILLO - Il delegato comunale allo sport Latella a Radio Gamma No Stop: "Ecco come sono andate le cose per la vicenda dello stadio. Il Comune non può sostenere le spese per la riqualificazione definitiva del Granillo: presto i bandi"

Il delegato allo sport del Comune di Reggio Calabria, Giovanni Latella, ha parlato a DIRETTA STUDIO, programma condotto da Gianni Agostino in onda su Radio Gamma No Stop (appuntamento il martedì e il giovedì alle ore 18.30, replica alle ore 13 circa il mercoledì e il venerdì), toccando naturalmente il tema del Granillo:

"Il 29 settembre la Reggina ha fatto richiesta per la riapertura della Gradinata, la Commissione ha giustamente voluto che anche sulla copertura della Tribuna Ovest ci fossero i lavori richiesti. Successivamente ci siamo attivati per trovare le coperture, abbiamo dato mandato all'azienda specializzata e successivamente si è dato luogo ai lavori. Tutto questo in poco tempo, perché comunque ci sono tutte le incombenze burocratiche che vanno seguite. I fondi per questi lavori erano già stati programmati, altrimenti i tempi si sarebbero allungati di molto. L'Amministrazione è stata celere, ci sono state tante polemiche, ma io credo che davanti alla sicurezza non c'è nulla che tenga".

Continua sul Granillo: "Serve almeno un milione di euro per dare una riqualificazione importante dell'impianto. A lungo termine, la struttura, che si trova in zona centrale, deve essere utilizzata sette giorni su sette, anche perché può rendere economicamente. Il Comune deve impiegare ogni anno almeno 150mila euro, in un momento molto difficile per le casse comunali, ed è una spesa non sostenibile. In più non abbiamo le maestranze per poter provvedere alla manutenzione. Il Granillo non può più avere solo degli interventi tampone, ma interventi definitivi. E' una struttura che si possono permettere club di A o B, il Granillo deve essere degno di ospitare uno spettacolo gradevole in massima sicurezza per il pubblico".

Sui famosi bulloni: "Si trattava di bulloni tracciabili, che hanno dovuto sostenere un test perché devono sostenere una struttura importante".

Sul manto erboso: "Abbiamo dovuto provvedere a chiamare una ditta specializzata, visto che sino all'anno scorso era cura della Reggina. Il manto oggi è in discrete condizioni, nei prossimi giorni ci sarà la semina e anche una serie di interventi per mantenere buoni le condizioni anche nei mesi invernali".

Sui bandi: "Stiamo preparando i bandi per tutte quelle strutture comunali ancora non gestite da società. Molti Centri sono già stati assegnati a varie società, il campo di Bocale, il Centro Sportivo di viale Messina, il campo di Pellaro e Ravagnese".

Sulla Viola: "Siamo impegnati con il sindaco per trovare una soluzione definitiva alla situazione della società, visto il disimpegno dell'amministratore Coppolino. Dobbiamo cercare di portare a termine la stagione, abbiamo creato i presupposti per avvicinare alcuni imprenditori a questa realtà, che per la nostra città è qualcosa di positivo. La situazione è molto difficile, ma dobbiamo continuare a crederci e a lavorare. Si sta tentando di coinvolgere tanti operatori economici del territorio, per fortuna la prima scadenza è stata schivata, con il pagamento dei NAS. Il Comune aiuta e sostiene tutte le società sportive della città, chiaramente le difficoltà su tanti fronti sono numerose".