Il capitano Coralli: “Ho onorato la maglia amaranto, ma per me non c’è più posto nella nuova Reggina”. Anche per il vice capitano Botta le porte sono chiuse

 di Lorenzo Vitto  articolo letto 7939 volte
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com
Il capitano Coralli: “Ho onorato la maglia amaranto, ma per me non c’è più posto nella nuova Reggina”. Anche per il vice capitano Botta le porte sono chiuse

Proprio ieri il coordinatore dell’area tecnica Salvatore Basile, ha ribadito che sta proseguendo il suo giro di consultazioni con tutti i calciatori della passata stagione e fare conoscere ad ognuno le intenzioni della società. C’è chi ha dato la disponibilità a rimanere, chi ha risposto di rivedere il contratto in scadenza e chi aspetta di essere interpellato. Claudio Coralli è molto amareggiato al telefono. “Sono in contatto con il direttore generale Martino per avere notizie sul mio futuro – attacca il capocannoniere amaranto dell’ultima stagione – anche perché a quanto ne sono a conoscenza la Reggina da sabato scorso ha un nuovo direttore sportivo (coordinatore dell’Area Tecnica Salvatore Basile, ndr) e né lui, tantomeno l’allenatore Maurizi mi hanno telefonato. Tuttavia come capitano mi sarei aspettato una migliore considerazione e rispetto. Ho sentito qualche settimana fa il presidente Praticò, ma non abbiamo sfiorato minimamente il discorso relativo al mio prolungamento a Reggio Calabria”. Parole che sanno di addio, anche se a quanto siamo a conoscenza il coordinatore tecnico non ha esaurito il suo giro di consultazioni. “Il campionato – conclude Coralli - è terminato per noi con la salvezza raggiunta il 30 aprile scorso, siamo al 15 giugno e sono ancora in attesa di conoscere il mio futuro. La società può prendere la decisione che ritiene più opportuna e dire con chiarezza che non rientro più nei piani tecnici”. La stessa sorte toccherà probabilmente al vice capitano Stefano Botta.

Per Bangu sembra improbabile il rinnovo del prestito.