PADOVA - Piccioni: «Pensiamo prima a fare 51 punti: ora testa alla Reggina»

 di Simone Vazzana  articolo letto 738 volte
PADOVA - Piccioni: «Pensiamo prima a fare 51 punti: ora testa alla Reggina»

In casa amaranto, oggi ha parlato D'Alessandro (CLICCA QUI). A Padova, invece, conferenza stampa di Marco Piccioni, veterano in forza ai biancoscudati, che ha seguito il tecnico Pea da Sassuolo. Di seguito. le sue parole, riportate dal sito ufficiale del club euganeo.

STIMA - «Nonostante sia già 36enne Pea mi ha preso anche perché ho qualche qualità, parto avvantaggiato rispetto agli altri visto che ho già giocato a 3 dietro. Avere la stima di compagni ed allenatore è una cosa bellissima ed è ovviamente ricambiata».

CAMBIO DI MODULO - «Stiamo migliorando molto come collettivo. Siamo serenissimi perché vediamo i miglioramenti. Se ci lasciate ancora un po’ di tempo vedrete che arriveranno presto anche i tre punti. L’atteggiamento della squadra sta cambiando, ed il passaggio ad un nuovo modulo ne è la diretta conseguenza. Uno dei primi discorsi fatti dal mister verteva sui vari cambi di modulo».

PALLE INATTIVE - «La difesa a zona? Ci siamo trovati bene a Brescia, ci sono meno responsabilità per il singolo mantenendo però l’ordine perché c’è più attenzione per la posizione».

ANANIA - «Non pensiate che fare il portiere sia una cosa a sé. Ci ha messo magari un paio di settimane per ambientarsi ma poi ha dimostrato tutto il suo valore».

OBIETTIVO - «Ho già avuto modo di dirlo nella mia prima conferenza: pensiamo a fare 51 punti intanto, e poi vedremo il resto. Iniziamo a pensare alla sfida con la Reggina intanto».