LIVE TUTTOREGGINA! Drago si presenta: "Reggina punto d'arrivo. L'obiettivo è la serie B, bel gioco e risultati per fare aumentare entusiasmo"

PER AGGIORNARE LA PAGINA PREMERE F5 o EFFETTUARE il REFRESH
05.02.2019 09:42 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 4236 volte
LIVE TUTTOREGGINA! Drago si presenta: "Reggina punto d'arrivo. L'obiettivo è la serie B, bel gioco e risultati per fare aumentare entusiasmo"

Conferenza terminata

Un saluto ai tifosi: "E' un onore far parte della famiglia Reggina, spero di vedere sempre più gente allo stadio e spero che possiamo davvero divertirci".

Sulla squadra: "Chiaramente quando si subentra tutti partono sullo stesso livello. Quando arriva un nuovo allenatore, chi giocava sempre non ha il posto fisso e chi non giocava ha la possibilità di rientrare in gioco. Valuterò tutti e tutti dovranno guadagnarsi il posto".

Sulle responsabilità: "Non mi spaventano, nelle precedenti esperienze ho raggiunto sempre gli obiettivi, tranne la seconda stagione a Cesena".

Sul presidente Gallo: "Ho parlato ieri sera con lui, mi ha fatto un'ottima impressione, mi ha spiegato tutte le sue ambizioni e sono contento di lavorare per questo club".

Sulla serie C: "E' un campionato dove prevale l'aspetto agonistico. A volte si specula sul risultato, vedono squadre con moduli conservativi. Per me il calcio è diverso, l'essenza del calcio è il gol".

Sulla fase difensiva: "Serve lavorare sull'aspetto organizzativo della difesa, serve avere una base importante. La partita di domenica ha dimostrato che con la linea a quattro la squadra è stata più ordinata rispetto alla linea a tre del primo tempo quando sembrava che il Catanzaro avesse più uomini. Con l'organizzazione si possono sopperire alcune pecche individuali. Nel mio modo di interpretare il calcio, i due terzini sono molto propositivi, mentre i centrali devono cercare di giocare la palla, ma dobbiamo essere noi a dare delle alternative di giocata".

Sul modulo: "Al di là dei numeri, bisogna lavorare sui concetti e i principi. Ho sempre fatto il 4-3-3 o il 4-2-3-1, abbiamo due mancini e due destri che possono giocare a piede invertito, abbiamo due attaccanti che sanno fare bene la doppia fase. Nicola Bellomo lo conosco da 25 anni, sin da quando allenavo i Giovanissimi del Crotone, ha qualità inespresse importanti. C'è da amalgamare bene la squadra, alcuni di loro sono un pò a corto di preparazione. Più in generale, tramite il lavoro quotidiano dobbiamo lavorare sulle nostre qualità e scalfire le certezze degli avversari".

Sulle precedenti esperienze: "Quando inizi a lavorare sin dal ritiro, hai la possibilità di incidere di più. Quando subentri devi invece lavorare sull'aspetto mentale e fare capire ai calciatori cosa vuoi da loro".

"A me piace giocare con gli attaccanti esterni nell'uno contro uno e metterli nelle condizioni per incidere. Lavorando sull'organizzazione si può giungere a certi traguardi"

"Ho visto la squadra e l'ho studiata. Devo fare i complimenti al direttore Taibi e al mio predecessore, perché in una situazione difficile hanno raggiunto grandi risultati".

Continua Drago: "In questo momento l'obiettivo è quello di raggiungere la migliore posizione dei playoff. Poi inizia un altro campionato e serve lavorare sotto tanti aspetti. Ci sono maggiori percentuali per centrare la B, perché ci sono due promozioni. C'è poco tempo per lavorare, ma le caratteristiche dei calciatori a disposizione vanno bene per il modo in cui io intendo il calcio".

"L'obiettivo è quello di arrivare nella categoria che compete a questa società. Domenica ho visto uno spettacolo degno di altre categorie. Vogliamo creare entusiasmo attraverso il gioco e i risultati. Se i giocatori entrano in campo senza sapere quello che devono fare, allora non raggiungiamo gli obiettivi. L'essenza del calcio è il gol, ma al gol ci dobbiamo arrivare tramite il gioco".

Ecco Drago: "Ringrazio i direttori e il presidente per l'opportunità. Sono molto motivato, perché ho la possibilità di lavorare con chi ha lo stesso sangue dentro. Per me la Reggina è un punto di partenza e non di arrivo. Dopo qualche momento di difficoltà, ho notato che con la nuova proprietà c'è stata la possibilità di parlare di nuovi obiettivi".

Parla il dg Iiriti: "Mister Massimo Drago è una persona che ha le idee chiare, molto professionale. Lui ha calcato i campi delle categorie superiori. Il nostro obiettivo è andare ai playoff e vincerli, senza nasconderci".

ore 10.01 - Ecco Massimo Drago

Buongiorno a tutti gli amici e lettori di TuttoReggina.com. Al via alle ore 10 la conferenza stampa di presentazione del neo tecnico della Reggina Massimo Drago.