LE PAGELLE DELLA REGGINA - Non bastano Gasparetto e Conson, Marino non si ferma mai, Tassi crea e poi si divora i gol

04.03.2019 23:44 di Giovanni Cimino Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Non bastano Gasparetto e Conson, Marino non si ferma mai, Tassi crea e poi si divora i gol

CONFENTE 5,5 - Impreciso e incerto in più di una situazione, sul gol può poco.

KIRWAN 5,5 - Prova a tenere botta alla spinta degli ospiti, meglio nella ripresa, ma raramente si distende con continuità.

GASPARETTO 6,5 - Le prende davvero tutte, vince quasi tutti i duelli corpo a corpo e persino prova ad impostarla. Non basta.

CONSON 6 - Anche lui deve prodigarsi a chiudere più di una volta sugli attaccanti ospiti. Ma sul gol rendese oscena la marcatura di Goretta. E rischia il rigore ad inizio partita per un intervento su Viteritti.

PROCOPIO 5 - In enorme difficoltà al cospetto di Viteritti, del quale memorizza sempre la targa.

MARINO 6 - Lotta su ogni pallone, rincorre spesso e volentieri due-tre avversari alla volta, ma spesso pecca di lucidità nei passaggi. Esce sfinito.

DE FALCO 5 - Troppi errori, poca incisività e la palla che puntualmente lo scavalca. Fuori dai radar (dal 69' ZIBERT sv)

DOUMBIA 6 - I compagni lo scambiano per Flash, l'uomo che andava più veloce del vento. Servito malissimo e quando può incidere fa la differenza.

BELLOMO 6 - Si accende a tratti. Freddissimo davanti alla porta, non trova però i sentieri giusti per poter incidere. (dal 75' SANDOMENICO sv - Entra per fare il terzino. Sprecato.)

TULISSI 6,5 - Le due occasioni più ghiotte della squadra prima del gol sono le sue, sulla seconda solo Borsellini gli nega la gioia del gol. Si muove tanto, corre, probabilmente in maniera più lucida di altri. (dal 69' STRAMBELLI sv)

BACLET 6 - Generosissimo, lotta da solo contro la difesa ospite. Serve l'assist per il vantaggio di Bellomo e prova sempre a rendersi utile. (dal 63' TASSI 5 - I gol sbagliati pesano un macigno sul risultato, ma intanto le sue occasioni se le crea sempre. Però sbagliare in quel modo fa, purtroppo, la differenza.)

 

DRAGO 5 - Surclassato tatticamente da Modesto, prova in qualche modo ad aggiustare le cose, ma la sensazione è che incida poco, anche dopo l'intervallo. Certo, il pari è maturato anche per gli errori di Tassi davanti alla porta, ma il bilancio, ad oggi, sotto tanti aspetti, è decisamente deludente. Sbagliata anche la gestione dei cambi, con un Sandomenico terzino con tre difensori in panchina.