LE PAGELLE DELLA REGGINA - La difesa traballa, La Camera e Castiglia male

11.03.2018 17:40 di Giovanni Cimino Twitter:   articolo letto 1556 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
LE PAGELLE DELLA REGGINA - La difesa traballa, La Camera e Castiglia male

CUCCHIETTI 5,5 - Da rivedere in occasione del primo gol del Monopoli: in ritardo o non vede la palla partire?

AURILETTO 5,5 - Sbanda paurosamente nei momenti decisivi della sfida. Peccato perché è riuscito spesso a limitare gli attaccanti pugliesi. (dal 76' PASQUALONI sv)

FERRANI 5,5 - Difesa messa a ferro e fuoco dagli attaccanti biancoverdi. Perde anche lui la bussola. Troppo leggero nel contrasto con Mangni nell'occasione del gol vittoria dei pugliesi

GATTI 5,5 - Soffre tremendamente su movimenti e marcature degli avversari, anche lui in difficoltà. Esce tardi su Genchi, che fa il movimento all'indietro per evitare l sua marcatura.

HADZIOSMANOVIC 5 - Sofferenza inaudita nel primo tempo, perde sempre l'uomo e non riesce mai a chiudere, sempre saltato senza scampo. (dal 76' SPARACELLO sv)

MARINO 5,5 - Costretto a lavorare per tre o per quattro, visto che doveva coprire su Hadziosmanovic e nel contempo attaccare. (dal 57' PROVENZANO sv)

LA CAMERA 5 - Non può perdere lui la testa in un momento chiave della partita. Sbaglia parecchi lanci e non trova la posizione giusta in campo.

CASTIGLIA 5 - Tanti, troppi errori tecnici, passaggi, aperture e inserimenti.

ARMENO 5,5 - Il meraviglioso cross per la testa di Bianchimano, che porta avanti la Reggina, poi inusitatamente troppo timido.

TULISSI 5 - Prova a trotterellare in campo, senza risolvere mai nulla.

BIANCHIMANO 6 - Le prende e le dà, ma prima stampa la palla in rete, ottava prodezza stagionale. Lotta solo contro la difesa ospite. (dall'85' SAMB sv)

 

MAURIZI 5 - La sua Reggina parte forte, poi si scioglie troppo facilmente al cospetto di un Monopoli che ha sempre creduto al successo. Troppa difficoltà sulla destra, andava fatto qualche correttivo già nell'intervallo. In mezzo al campo troppa sofferenza. Una sconfitta che complica il cammino salvezza.