LE PAGELLE DELLA REGGINA - La difesa non concede nulla, Marino corre sempre, Franchini sempre positivo

24.11.2018 23:50 di Giovanni Cimino Twitter:   articolo letto 1491 volte
© foto di Giuseppe Scialla
LE PAGELLE DELLA REGGINA - La difesa non concede nulla, Marino corre sempre, Franchini sempre positivo

CONFENTE 4,5 - Resta purtroppo negli occhi quella clamorosa topica che costa alla Reggina un punto prezioso. Peccato, perché compie due interventi importanti nella prima frazione. L'erroretto purtroppo lo fa sempre.

KIRWAN 6 - Copre bene e riparte, sopratutto nel secondo tempo. Nel primo soffre un pò troppo Scaglia. Probabilmente è lui a staccarsi da Marotta nella circostanza del calcio d'angolo dal quale arriva il gol della vittoria etnea.

CONSON 6,5 - Una prestazione importante della difesa amaranto. Lui è attento e concentrato e compie più di un intervento salvifico.

SOLINI 6,5 - Primo tempo da manuale, difficilmente si passa dalle sue parti.

MASTRIPPOLITO 6 - La personalità non gli manca e lo dimostra ancora una volta. Solo una botta alla testa lo costringe a lasciare il campo. (dal 45' ZIVKOV 5,5 - Tanti errori tecnici, passaggi sbagliati, non basta occupare, passivamente, la zona di competenza.)

MARINO 6,5 - Partita incredibile dell'ex di turno. Corre e copre, prova a ripartire e getta via l'emozione dopo i primi 15' di impasse. In crescendo (dall'84' NAVAS sv)

ZIBERT 6 - Meglio nella ripresa quando prova a tenere la squadra ordinata e a fare con continuità la doppia fase. Ma è mancato nell'ultimo passaggio.

PETERMANN 6 - Cevoli sceglie ancora la sua possanza fisica, ma probabilmente sarebbe più utile per fare le barricate. (dal 64' FRANCHINI 6,5 - Trasforma la fase offensiva della Reggina. Chiude, recuperando più volte la palla e si lancia in ripartenze potenzialmente letali. Un peccato lasciarlo fuori.)

TULISSI 6 - Prova in tutti i modi a mettersi in luce davanti alla grande platea. Punge a tratti.

TASSI 5,5 - Non era la sua serata, perché dalle sue parti i palloni si contano sulle dita di una mano, sia perché. Esce sconsolato. (dal 64' EMMAUSSO 6 - Entra in maniera positiva nella gara, ma quell'occasione sullo 0-0 terrà sveglio tutta al notte Cevoli. Si candida per una maglia da titolare per Catanzaro.)

SANDOMENICO 5,5 - Pochino. Si limita a dare manforte in fase di non possesso, ma senza riuscire a fare il suo compito principale, quello di pungere dalle parti dell'area avversaria. (dal 75' REDOLFI sv)

 

CEVOLI 6 - La sua Reggina è una coperta corta. Se la tiri per avanti la scopri di dietro, se la copri di dietro, è maledettamente scoperta davanti. Prepara bene la gara del Massimino, riesce a dare le giuste motivazioni ai suoi, ha ritrovato Marino, forse l'unica mossa che avremmo fatto al suo posto è l'inserimento dal 1' di Franchini. Cambi giusti, sfiora addirittura il colpaccio, poi Confente lo tradisce. Non si può che solidarizzare con il tecnico amaranto, capitato in una delle stagioni più sfigate della storia del club.