SERIE C - Domani Juve Stabia-Trapani, è il super big match per la B: "Caserta contro Italiano, è il giorno dei leoni"

06.04.2019 12:18 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
SERIE C - Domani Juve Stabia-Trapani, è il super big match per la B: "Caserta contro Italiano, è il giorno dei leoni"

"Caserta contro Italiano, domani il giorno dei leoni", titola oggi Gazzetta dello Sport sul super big match di domani tra la Juve Stabia e il Trapani.

"Un campionato in 90 minuti. Domani al Menti per Juve Stabia e Trapani c’è in palio un pezzo di Serie B. E pensare che avevano entrambe iniziato la stagione con la penalizzazione. Un -1 per aver completato l’iscrizione in ritardo. Nove mesi dopo si giocano la promozione. I padroni di casa arrivano all’incrocio decisivo con il fiatone. Quattro pareggi (più la sconfitta di Catania che ha interrotto l’imbattibilità dopo 30 turni) nelle ultime 5 gare per la capolista che ha visto assottigliarsi, settimana dopo settimana, il vantaggio sui siciliani. Ora distanti un punto e pronti a mettere la freccia per il sorpasso in vetta. I granata, infatti, volano sulle ali dell’entusiasmo come testimoniano i 23 punti ottenuti nelle ultime 10 giornate.

DUELLO Il faccia a faccia si preannuncia spumeggiante: 52 gol segnati e miglior attacco del girone C per le due squadre, sapientemente plasmate da due allenatori in rampa di lancio. Fabio Caserta, alla seconda stagione da timoniere della Juve Stabia (più una terza da vice), ormai è una splendida realtà di questa categoria. Calcio organizzato secondo i dettami dei maestri Antonio Conte e Pasquale Marino per un mix di intensità e gioco offensivo, che ha attirato l’attenzione di tanti dirigenti di categoria superiore. Non male per chi fino a 18 anni vedeva il calcio solo come un divertimento (militava in Eccellenza) e faceva il parrucchiere. Forbici e messe in piega, ormai, sono solo un lontano ricordo. Trapani, invece, rappresenta la Itaca di Vincenzo Italiano da Ribera ma nato a Karlsruhe in Germania. Nel 1994 la sua carriera da calciatore nei professionisti era iniziata proprio dal club granata, che a luglio gli ha affidato la panchina dopo le esperienze in D con Vigontina e Arzignano. La visione di gioco geometrica da regista lo accompagna anche da allenatore, visto che le sue squadre sanno sempre cosa fare. Legami forti anche con i suoi giocatori, da fratello maggiore alla Prandelli (suo mentore ai tempi del Verona). In campo fari puntati sul duello Paponi-Nzola. Il primo ispirato dalle giocate di Mastalli e Calò, mentre il secondo può contare sui lanci di Taugourdeau.

SOLD OUT La cornice di pubblico, merito anche di prezzi favorevoli (5 euro le tribune e 3 la curva), sarà da Serie A. Tutto esaurito con 13mila spettatori sugli spalti. La Juve Stabia punta sul catino infernale del Menti per allungare a +4 e dare una spallata decisiva all’inseguitrice e al campionato. In caso di sorpasso sarebbe invece il Trapani a sentire profumo di promozione. Ecco perché — nonostante ci saranno altri 360 minuti da giocare — la sfida vale un’ipoteca sulla Serie B. Fischio d’inizio domani alle 14.30. Et voilà , il big-match è servito", si legge.