Sarà una serie C in campo neutro? Problema stadio per molti club

11.06.2019 21:36 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Bursi
Sarà una serie C in campo neutro? Problema stadio per molti club

Numerosi club aventi diritto a prendere parte alla serie C, devono mettersi in regola entro il 24 giugno sull'aspetto infrastrutturale.

Gli stadi, infatti, dovranno rispettare i criteri indicati dalla Lega Pro, senza la possibilità di avere deroghe. Dai seggiolini all'illuminazione, dalle tribune stampa agli spogliatoi, serve un minimo di standard uniforme tra i vari impianti.

In molte società però rischiano di arrivare all'appuntamento in grave difficoltà. Annosa la questione delle lungaggini burocratiche, oltre che della mancanza di fondi degli Enti che hanno in proprietà l'impianto, molto spesso Amministrazioni Comunali.

Il presidente della Lega Pro, Ghirelli, pertanto, si è recato oggi a Cava, in casa di un'altra formazione in difficoltà su questo aspetto, la Cavese. In un comunicato della Cavese, si sottolinea che il numero uno della terza serie ha preso in carico la questione:

"La possibile non iscrizione di alcuni club al prossimo campionato, a causa della non puntuale tempistica nei lavori di adeguamento alle norme Uefa dello stadio, è un tema che il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli segue da vicino. Infatti, si è appena concluso l'incontro tra il Presidente Ghirelli e il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli (..)  la Cavese puo' procedere all'iscrizione indicando lo stadio di Castellammare di Stabia", si legge.

E dunque, il prossimo, rischia di essere un campionato che si giocherà in campo neutro. Nel Sud Italia, in difficoltà non solo la Cavese, ma anche il Monopoli e qualche altro club.