LEGA PRO - I PLAYOFF, in 24 per un posticino in B: quante blasonate e opulente che resteranno deluse!

 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 1021 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
LEGA PRO - I PLAYOFF, in 24 per un posticino in B: quante blasonate e opulente che resteranno deluse!

La post-season di Lega Pro, al via dopo la conclusione del campionato regolare, si prevede davvero da brividi.

Ventiquattro squadre in tre fasi distinte, con un solo posto in palio per la B che verrà: e tante blasonate e "spendaccione" che resteranno certamente con un pugno di mosche in mano.

Vediamo un pò la formula dei playoff:

PRIMA FASE:

Alla Prima fase accedono le 24 squadre classificate dal terzo al decimo posto di ciascun girone. Essa si svolgerà attraverso la disputa di una gara unica ospitata dalla squadra meglio classificata al termine della stagione regolare secondo i seguenti accoppiamenti:

-la squadra terza classificata affronterà la squadra decima classificata del medesimo girone;
-la squadra quarta classificata affronterà la squadra nona classificata del medesimo girone;
-la squadra quinta classificata affronterà la squadra ottava classificata del medesimo girone;
-la squadra sesta classificata affronterà la squadra settima classificata del medesimo girone.

In caso di parità di punteggio al termine del tempo regolamentare, acquisirà l’accesso alla Seconda Fase la squadra meglio classificata al termine della stagione regolare.

 

SECONDA FASE:

Alla Seconda fase partecipano 16 squadre così identificate:

le 3 squadre seconde classificate di ogni girone al termine della stagione regolare;
le 12 squadre che risultano vincenti gli incontri della prima fase;
la squadra vincitrice della Coppa Italia Lega Pro. Tale squadra accederà alla seconda fase purché non si verifichi per la stessa alcuna delle seguenti condizioni:

-piazzamento al primo posto nel girone di competenza (vincitrice di campionato);
-piazzamento all’ultimo posto nel girone di competenza (retrocessa in categoria inferiore);
-piazzamento in posizione che comporta accesso ai play-out.

In caso di ricorrenza di tali ipotesi, sarà designata l’altra squadra finalista.

Così definita nelle partecipanti, la Seconda Fase si svolgerà – con gare di andata e ritorno, da disputarsi quest'ultima in casa della meglio classificata al termine della stagione regolare – secondo i seguenti accoppiamenti:

Gara 1: A (2ª classificata girone A) vs O (vincente 5º – 8º girone C)
Gara 2: B (2ª classificata girone B) vs P (vincente 6º – 7º girone A)
Gara 3: C (2ª classificata girone C) vs Q (vincente 6º – 7º girone B)
Gara 4: D (vincitrice Coppa Italia) vs R (vincente 6º – 7º girone C)
Gara 5: E (vincente 3º – 10º girone A) vs L (vincente 4º – 9º girone C)
Gara 6: F (vincente 3º – 10º girone B) vs M (vincente 5º – 8º girone A)
Gara 7: G (vincente 3º – 10º girone C) vs N (vincente 5º – 8º girone B)
Gara 8: H (vincente 4º – 9º girone A) vs I (vincente 4º – 9º girone B)

FINAL EIGHT:

Alla fase cosiddetta Final Eight partecipano le 8 squadre vincenti gli incontri della Seconda Fase, inserite in un tabellone e accoppiate mediante sorteggio. Il tabellone prevederà anche le semifinali e la finale. Il tutto sarà così articolato:

-i confronti valevoli quali Quarti di finale saranno disputati in gare di andata e ritorno. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i tiri di rigore.

-i confronti valevoli quali Semifinali saranno disputati in gara unica ed in campo individuato dalla Lega Pro. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i tiri di rigore.

-la Finale sarà disputata in gara unica ed in campo individuato dalla Lega Pro. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i tiri di rigore.

 

QUANTE BLASONATE!:

Dicevamo che qualcuno resterà con un pugno di mosche in mano, nonostante spese da categoria superiore. E così, nella difficilissima corsa alla B, ci sarà una tra Cremonese e Alessandria (club che hanno bugdet da medio-bassa di serie A!), come anche lo stesso Livorno e il Como. Nel girone B, si qualificheranno ai playoff le varie Parma, Reggiana, Padova, tutte delusissime della corsa al primo posto, ma occhio anche al Pordenone (una delle outsiders alla vittoria finale). Nel girone C, Lecce, Matera e Juve Stabia rappresentano i team più blasonati e sopratutto più opulenti, il cui obiettivo dichiarato è stato sin dall'inizio la serie B.

Insomma, una post-season davvero da brividi, val la pena seguirla con tanta attenzione.