Gaz.Sport: "Il Catania deve decidere tra Lucarelli e Grassadonia"

07.06.2019 11:28 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Gaz.Sport: "Il Catania deve decidere tra Lucarelli e Grassadonia"

"Il Catania deve decidere tra Lucarelli e Grassadonia", sottolinea Gazzetta dello Sport nelle pagine Sicilia e Calabria

"Lucarelli per la continuità di metodo interrotta nell’ultima stagione, Grassadonia per aprire un ciclo tutto nuovo. Il Catania è alle prese con le ipotesi che dovranno portare in pochi giorni l’ad Lo Monaco alla scelta del nuovo allenatore per l’ennesimo progetto che porti in B dopo i recenti tentativi a vuoto.

Dopo una stagione finita troppo presto nella sua Livorno, Cristiano Lucarelli è di nuovo sul mercato. Una parte della tifoseria rossazzurra lo vorrebbe di nuovo in Sicilia, memore del percorso effettuato durante la stagione regolare (secondo posto solo dietro al Lecce, dieci vittorie fuori casa) e del gioco che la squadra esprimeva. Il tecnico sarebbe anche disposto a tornare per recuperare il tempo perduto portando avanti la missione Serie B, sfuggita solo in semifinale contro il Siena e ai calci di rigore. L’ex azzurro conosce bene l’ambiente e dovrebbe solo riannodare il filo contando su una squadra ben potenziata, con molti giovani di categoria pronti a correre. In caso di rientro a Catania, Lucarelli potrebbe portare con sé il terzino sinistro Porcino che, sotto la sua gestione, ha fatto bene con la maglia del Livorno (22 partite, un gol) e chiedere un repulisti quasi generale rifondando il gruppo che quest’anno non è approdato alla finale dei play off. Lucarelli piace molto a Lo Monaco che ha avuto modo di tessere le sue lodi anche durante questa stagione, pentendosi quasi di non averlo confermato.

Già da un paio di stagioni, il nome di Gianluca Grassadonia viene accostato a quello del Catania. Più che mai adesso che il Catania deve svoltare affidandosi a un conoscitore della categoria. Grassadonia dopo le esperienze con la Pro Vercelli e con il Foggia, potrebbe ripartire dalla Serie C, anche se c’è la Juve Stabia interessata nel caso in cui Caserta vada via. Il 4-3-3 proposto dal tecnico campano prevede grande corsa e sovrapposizioni sulle fasce. Il Catania si doterebbe di un centravanti abile nel gioco aereo. Potrebbe essere Bianchimano, già trattato nel corso della stagione scorsa, poi ceduto dal Perugia al Catanzaro dove l’ex Reggina ha segnato 5 gol in 14 gare. Con Grassadonia potrebbe approdare in rossazzurro Fabrizio Ferrigno, già ex diesse del club nell’anno della ricostruzione dopo la retrocessione d’ufficio in C per il caso «i treni del gol». E non è che Ferrigno abbia lasciato un’impronta indelebile", si legge.