Vecchia Reggina Calcio, si chiude vertenza premio premiazione di giovane calciatore con la Salernitana: "Decaduta affiliazione, qualsiasi azione improcedibile"

14.09.2018 13:10 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 1560 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Vecchia Reggina Calcio, si chiude vertenza premio premiazione di giovane calciatore con la Salernitana: "Decaduta affiliazione, qualsiasi azione improcedibile"

Il TRIBUNALE FEDERALE NAZIONALE SEZIONE VERTENZE ECONOMICHE, II^ Collegio, ha chiuso la questione del premio di preparazione del giovane calciatore D.N., passato dopo la non iscrizione della Reggina Calcio al campionato di Lega Pro 2015-2016 alla Salernitana.

Con sentenza comunicata il 19 giugno 2017, la curatela fallimentare della Reggina Calcio spa ebbe ragione nel chiedere il cosiddetto "premio di preparazione" alla US Salernitana, successivamente il club granata ha presentato ricorso contro la decisione.

Intanto, interveniva la decadenza dell’affiliazione per inattività della Reggina Calcio Spa, resa nota tramite il Com. Uff. n. 13/FIGC del 28.2.2018, controfirmata dal Commissario Strordinario della FIGC.

Per tale ragione, acquisita la documentazione di cui sopra, il TFN ha dichiarato "l’improcedibilità del presente giudizio per l’intervento della decadenza".

In parole povere, a prescindere dal caso specifico, gli eredi e le propaggini della fu Reggina Calcio 1986 spa, non potranno più proporre ricorsi per la stessa tematica o per qualsiasi altro motivo ricadente nella giurisdizione federale. Appare superfluo aggiungere, infatti, che la Reggina Calcio spa, con la matricola 41740, non esiste più a livello sportivo.