CALCIO CAOS - Oggi sentenza d'Appello per il Palermo: gli scenari

23.05.2019 10:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
CALCIO CAOS - Oggi sentenza d'Appello per il Palermo: gli scenari

"Appello Palermo e parere playout, si sceglie tra conferme e ribaltoni", scrive oggi Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali

"Il Palermo prova a ribaltare la sentenza di primo grado che l’ha condannato di fatto alla serie C. Anche i tifosi rosanero hanno annunciato una trasferta a Roma per attendere la sentenza della Corte d’appello federale. Sentenza che potrebbe arrivare già stasera - il dispositivo, non le motivazioni - o nella giornata di domani. Incrociandosi con il «parere» del Collegio di Garanzia dello sport sulla cancellazione del playout, chiesto espressamente dalla Figc. Sull’argomento c’è stato un aspro confronto in consiglio federale fra il partito della «cancellazione» decisa dal consiglio direttivo della Lega B, Salernitana salva e Foggia retrocesso, e quello dello «scorrimento», con lo spareggio fra le due squadre. E proprio il club che fa capo a Claudio Lotito si è costituito nel processo sportivo di oggi. Lo stesso è avvenuto per la Lega B, un’iniziativa però che non riguarda la posizione del Palermo, ma la difesa della scelta di dare «esecutività» alla sentenza di primo grado.

Il Palermo ha depositato martedì sera il pronunciamento della Cassazione su un altro procedimento che però tocca anche la questione dei bilanci della società: non ci sono elementi per considerare «fittizia» la cessione del marchio alla società Alyssa, uno dei capi di accusa. Ma la procura federale ritiene gravi e numerosi gli addebiti. Mentre un altro punto su cui i legali siciliani insisteranno è la «solidità» del nuovo corso societario, evidenziato dall’adempimento dei debiti fiscali e tributari e dai primi pagamenti effettuati.

Fare pronostici è temerario. Gli scenari possibili sono tre. Il primo, l’assoluzione del Palermo, porterebbe a un ribaltone a playoff peraltro già cominciati. Il secondo sarebbe la conferma dell’impianto accusatorio sposato dal primo grado: ultimo posto in classifica, cioè il passaggio da una potenziale serie A (il Palermo ha concluso in terza posizione, la prima utile per i playoff) alla serie C. C’è anche però una via di mezzo. La «rimodulazione della pena», sulla base anche del pronunciamento di primo grado, che parla di irregolarità accertata solo per il 2017-2018 e non per le due precedenti. Una robusta penalizzazione non riaprirebbe il discorso playoff, ma allontanerebbe la serie C. Serie C che rischierebbero a quel punto Salernitana e Venezia con la conferma della retrocessione del Foggia", si legge.