CALCIO CAOS - La Sicilia: "Oggi la parola fine sullo scandaloso teatrino estivo? Udienza al TAR per la B"

09.10.2018 10:40 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 490 volte
CALCIO CAOS - La Sicilia: "Oggi la parola fine sullo scandaloso teatrino estivo? Udienza al TAR per la B"

Nuova puntata del teatrino relativo ai format della B, ripescaggi e dintorni. Oggi udienza al TAR alla presenza dei legali dei club coinvolti. La Sicilia fa il punto della situazione:

"Finalmente si decide sul format anche se in molti, stanchi del vergognoso “teatrino” estivo, non credono più alla Serie B ed è più che comprensibile, ma bisogna dare atto al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio di ministri con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti di essere alla fine intervenuto perché anche lui non avrebbe mai immaginato che la matassa s’ingarbugliasse fino a tal punto. Giorgetti ha pure alzato la voce con chi ha sottovalutato (sign. Malagò lei sa sicuramente qualcosa...) il problema.

Oggi, comunque, con inizio alle ore 9 si svolgerà l’udienza al Tar del Lazio in cui verranno presentati il ricorsi del Catania che si è mosso con lungimiranza e velocità e poi quello dell’Entella.

È chiaro che anche le altre società ora si rivolgeranno al Tar e la Ternana già ieri ha presentato il ricorso che dovrebbe essere trattato nei prossimi giorni. L’intervento del Tar si è reso necessario dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto legge “su disposizioni urgenti in materia di giustizia amministrativa, di difesa erariale e per il regolare svolgimento delle competizioni sportive” che riserva ora al Tar del Lazio di decidere sulle controversie riguardo i provvedimenti di ammissione ed esclusione da competizioni professionistiche società o sportive. Una sconfitta per la giustizia sportiva. Il Catania chiede l’annullamento degli atti emanati lo scorso 13 agosto dal commissario Figc Fabbricini.

Ieri sera il pool di legali della società etnea - avv. Giuseppe Gitto, Federico Tedeschini, Edoardo Chiacchio e Ida Linda Reitano - si sono ritrovati a Roma per fare il punto della situazione.

Se il Tar dovesse accogliere il ricorso giudicando come illegittimi i provvedimenti di Fabbricini, non sembrano esserci molte probabilità che si effettueranno i ripescaggi, ma il Catania e le altre società potranno avere un giusto risarcimento economico. Meglio aspettare comunque la sentenza del Tar sul format. Non si sa mai...".