CALCIO CAOS - Gaz.Sport, "Stop di 5 anni a Camilli jr"

24.05.2019 09:33 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
CALCIO CAOS - Gaz.Sport, "Stop di 5 anni a Camilli jr"

Sulle pagine nazionali di Gazzetta dello Sport, l'incredibile racconto dell'aggressione subita dal presidente dell'Arezzo La Cava da parte del figlio di Camilli, patron della Viterbese.

Ecco cosa scrive il quotidiano sportivo:

"Sono pesantissime le conseguenze per i fatti che hanno preceduto Viterbese-Arezzo di mercoledì sera e che hanno visti protagonisti i dirigenti dei due club. Luciano Camilli, figlio del presidente di casa, secondo il giudice sportivo della Lega Pro ha aggredito il presidente ospite Giorgio La Cava ed è stato squalificato per 5 anni.

La sua storia con l’Arezzo era cominciata proprio a Viterbo il 18 marzo 2018 dopo il fallimento. Anche mercoledì sera La Cava avrebbe voluto assistere al ritorno dei playoff ma è stato costretto a passare la serata in ospedale fino all’1.30. Se l’è cavata con 10 giorni di prognosi e tanta paura. Ha detto: «E’ stato il figlio del presidente della Viterbese a colpirmi da dietro, l’ho riconosciuto. Come sempre faccio prima delle partite, ero andato a salutare i nostri tifosi sotto la curva. Avevo la sciarpa dell’Arezzo e quando stavo rientrando nel tunnel per salire in tribuna sono stato prima offeso e poi minacciato. Non avrei mai pensato che Luciano Camilli arrivasse a tirarmi un pugno da dietro, mi ha colpito tra testa e collo. Sono caduto sulle scale e mi sono sentito svenire». La Cava intende sporgere denuncia, nel frattempo si è pronunciato il giudice sportivo: squalifica di 5 anni per Luciano Camilli con ammenda di 30mila euro; nel referto si legge che «spintonava e dava calci nelle gambe a La Cava e poi lo colpiva con un pugno».

La Viterbese ha annunciato un comunicato per oggi. Dopo una riunione con gli avvocati, la società farà sicuramente ricorso per far valere le proprie ragioni non ritenendo realistica la ricostruzione dei fatti e rimarcando l’atteggiamento provocatorio che avrebbe tenuto sul campo La Cava", si legge.