REGGINA WORK IN PROGRESS - Cosa manca agli amaranto per completare la rosa? I pareri dei lettori

13.07.2018 11:42 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 508 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
REGGINA WORK IN PROGRESS - Cosa manca agli amaranto per completare la rosa? I pareri dei lettori

Tanti movimenti, dettati anche dalla volontà di fare piazza pulita della squadra dell'ultima stagione (quindi, Taibi, i calciatori non li avete voluti riconfermare...), ora c'è solo da lavorare.

Cosa manca alla Reggina per completare il mosaico e poter davvero puntare ad un obiettivo ambizioso? Scriveteci il vostro parere all'indirizzo mail tuttoreggina@libero.it, indicando anche le vostre preferenze sui prodfili dei calciatori che a vostro avviso potrebbero fare comodo agli amaranto.

Ecco le prime mail dei lettori:

 

Gentile Redazione,

grazie per lo spazio che dedicate a noi tifosi.

In tutti gli organi di informazione si parla che manca a questo organico un portiere (Grillo?), un difensore centrale di esperienza, un mediano se Mezavilla non viene reputato idoneo a giocare davanti la difesa (e se viene piazzato a qualche squadra aggiungerei...) ed una punta di peso (cessione di Sparacello permettendo credo).

Dal vostro punto di vista, la batteria degli esterni di attacco andrebbe ancora rimpolpata? Inoltre, non servirebbe anche un terzino destro considerando che l'unico arruolabile in quel ruolo dovrebbe essere Navas (per giunta l'anno scorso ha giocato da jolly a centrocampo)?

Grazie mille per la risposta e vi auguro buon lavoro per il prossimo campionato alle porte.

Paolo P. 

LA REDAZIONE RISPONDE: Per quanto riguarda gli esterni offensivi, considerando che in rosa ci sono Ungaro, Emmausso e Tulissi, al massimo ci può stare un ragazzo di belle speranze (Taibi non ha concluso l'affare Lorusso), ma anche, ad esempio, un centrocampista offensivo come Condemi (senza dover andare a chiedere, cappello in mano, qualche calciatore "forestiero"). Per quanto riguarda la batteria dei terzini, teoricamente ci sono Kirwan e Navas, in pratica bisogna verificare: ma sicuramente Cevoli in questo precampionato valuterà. Oltre al centrale difensivo di esperienza e all'attaccante da doppia cifra (pregando che Sciamanna confermi le buone impressioni e Maritato alzi la sua media realizzativa, manca però quel mediano davanti alla difesa che non può essere Mezavilla, perché in carriera ha sempre giocato da mezz'ala o da centrale di difesa.

 

Cosa manca alla Reggina per completare il mosaico e poter davvero puntare ad un obiettivo ambizioso?

I TIFOSI ALLO STADIO.

Davide

 

Un saluto alla redazione di tuttoreggina
Leggo dalle vostre pagine web che la reggina ha deciso di fare la presentazione in quel di Taurianova, che dire, io sono un tifoso (i pochi rimasti) appassionato nonostante tutto, ma è fuor di dubbio che questa società sembra fare davvero di tutto per allontanare gli ultimi affezionati.

Con tutto il rispetto per Taurianova, avrei gradito una presentazione sul lungomare di reggio visto anche le belle parole del sindaco ieri, non credo sarebbero sorte difficoltà per allestire una piacevole serata nella nostra splendida arena, e invece troppo spesso sta venendo fuori un' ambiguità e una stranezza in questa società che mi lascia deluso sempre più.
Cerchiamo come REGGINA la vicinanza della gente,
per poi fare certe discutibilissime scelte che allontanano invece dallo zoccolo duro che da fiducia a scatola chiusa, si vuole avvicinare la provincia??? Ok promuoviamo iniziative apposite, ma senza tagliare fuori nemmeno il centro città dove risiede lo zoccolo duro.

Poi la colpa sarebbe della gente se non si arriva nemmeno a 2000 abbonati?? Forse sarebbe bene fare un esamino di coscienza prima.

Giuseppe

LA REDAZIONE RISPONDE: Giuseppe, massimo rispetto per gli amici di Taurianova, ma sicuramente una presentazione in città, all'Arena, sarebbe stata più gradita. Poi c'è tutta una stagione per andare in Provincia e riallacciare i rapporti con i tanti tifosi che ci sono fuori da Reggio.

 

Credo che manchi un attaccante di spessore, ma il vero colpo di mercato lo dovremmo fare noi tifosi sottoscrivendo l'abbonamento e riempire il granillo per spingere in alto la nostra squadra

Francesco

 

A mio parere l'attuale campagna acquisti risuta carente nei seguenti profili:
1-Portiere esperto : Confente sara' un ottimo prospetto...ma non tutti gli anni e' possibile pescare il jolly di un Cucchietti strepitoso e quindi sarebbe stato opportuno premuninirsi ad eventuali defaillance del neo titolare, considerato che anche Licastro non ha grande esperienza di campionati professionistici.
2- Difensore centrale: giusto il rinnovamento della difesa, nonostante nella seconda parte del campionato sia apparsa come la maggior risorsa della squadra per cavarci da una situazione che stava diventando pericolosa...
Laezza non mi ha mai entusiasmato, Ferrani probabilmente voleva avvicinarsi a casa, fatto si e' che i nuovi arrivati appaiono troppo giovani ed inesperti...personalmente avrei tenuto Pasqualoni ed Auriletto per l'impegno sempre dimostrato ogni qualvolta sono stati chiamati in causa, certo da soli non farebbero reparto, vedrei volentieri il ritorno di De Vito o l'arrivo di qualsiasi altro calciatore con le sue caratteristiche.
3-Centrocampista: con tutto il rispetto per i confermati e i nuovi acquisti ma mancano "i piedi buoni"...Marino e Salandria mi sembrano buoni giocatori di quantita',gli altri sono giovanissimi alle prime armi ( Amato compreso, che mi ha ben impressionato la passata stagione,ma troppo poche le occasioni per giudicarlo idoneo ad un compito cosi gravoso) cui mi pare, salvo clamorose smentite, non sia possibile affidare le chiavi del nostro centrocampo. E Mezzavila non e' piu' purtroppo il giocatore di qualche stagione fa ( annata da dimenticare per lui nonostante qualche timido accenno di ripresa nel finale)
Manca tuttora il metronomo, il regista, l'uomo dal passaggio illuminante, definitelo voi come preferite...
4-Attaccante.Manca un centravanti di peso,che sappia fare reparto da solo e creare spazio per le incursioni della seconda punta ( Sciamanna ha dimostrato che in serie C ci può stare tranquillamente) o gli inserimenti degli esterni ( bene la riconferma di Tulissi, ma quest'anno deve dimostra tutto il suo potenziale e risultare più incisivo in fase offensiva altrimenti corre il rischio di finire come Di Livio, per me giocatorino da cortile come pure si e' rivelato a Matera... e con ben altri compagni ) e centrocampisti dotati di buona castagna ( vedi Marino e Salandria).
Speriamo che la Direzione Tecnica riesca a colmare queste, per me evidenti, lacune dell'organico ed allora finalmente si potrà parlare di squadra competitiva cui nessun risultato può essere precluso e che possa finalmente tornare a fare divertire i tifosi che non aspettano altro per riabbraciarla e tornare a riempire lo stadio,la qualcosa per vari e diversi
motivi e'stata loro preclusa nelle due ultime stagioni
Saluti.

Vincenzo

LA REDAZIONE RISPONDE: Non si può che sottoscrivere caro Vincenzo. Capiamo comunque che anche le dinamiche di mercato hanno obbligato il ds a dover aspettare più miti richieste economiche delle varie controparti. Certo, prendere un Bianchi, pur con tutte le incognite fisiche del caso, sarebbe stato un vero colpo. Probabilmente serve quel tipo di elemento, esperto e con la doppia cifra facile per questa categoria. Al centrocampo serve sopratutto un uomo strutturato, visto che i papabili titolari, Salandria e Marino, sono calciatori di corsa e quantità, ma non portano centimetri. Mezavilla, in carriera, è stato più che altro una mezz'ala o un difensore centrale, a nostro avviso il "centromediano metodista" non lo può fare: in ogni caso, se può tornare utile sotto tanti aspetti, come l'ultima parte della scorsa stagione, ben venga la sua conferma.