L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

10.01.2019 21:31 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 1057 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

Ecco i pensieri dei tifosi amaranto pervenuti alla nostra casella mail.

Potete continuare ad inviare le vostre considerazioni all'indirizzo tuttoreggina@libero.it, pregandovi di essere rispettosi e rimanere nei limiti della dialettica.

 

Salve e grazie alla vostra redazione che ci dà la possibilità di seguire le sorti della nostra amata squadra. Anzitutto vorrei ringraziare la famiglia Praticò per quanto fatto in questi anni, un grazie di cuore. Voglio solo intervenire perchè va bene l'entusiasmo ma io starei con i piedi ben piantati a terra prima di fare voli e proclami, leggo che la Reggina è stata acquistata dalla M&G Holding s.r.l., una società che ha sede a Roma, una società che secondo le mie fonti ha un fatturato inferiore a 1 milione di euro e un capitale sociale di appena 12.000 euro, insomma una piccola societa a responsabilità limitata. Non voglio fare i conti in tasca a nessuno ma questa srl è nelle condizioni di gestire una società di calcio di serie C? Per intenderci, a Vibo il presidente Caffo (che con la sua distilleria fattura 50 milioni di euro e ha un capitale sociale di 2 milioni di euro) si lamenta dei sacrifici che deve fare per mantenere una squadra in questa categoria.

Non voglio fare il guastafeste e immagino che chi di dovere avrà verificato la solidità di questa azienda, spero possiate tranquillizzarmi perchè un briciolo di preoccupazione ce l'ho e le parole caute del nostro sindaco nel messaggio di auguri (La Reggina è un bene comune, un bene della nostra comunità. Bisogna averne cura.) mi fanno riflettere.

Grazie.

Mauro

LA REDAZIONE RISPONDE: Mauro, non mettiamo in dubbio la sua parola, se ha queste fonti... Sarebbe onestamente una sorta di raggiro avere 1 milione di euro di fatturato e investire più o meno altrettanto in una squadra di calcio di serie C in cui come minimo, per una sola stagione, si spendono 2,5 milioni di euro: tragga lei le conclusioni del caso. Le parole del sindaco le vogliamo leggere come un monito verso imprenditori che vengono da fuori, che magari non conoscono pienamente la nostra realtà, sarebbe grave ostacolare l'investimento proposto da Luca Gallo.

 

Un ringraziamento alla vecchia dirigenza,che ha saputo condurre la barchetta amaranto attraverso acque perigliose, al netto degli errori talora commessi, ritengo sempre in buona fede e per il bene della società e mai per un ritorno personale (ormai ci eravamo scordati che possono esistere persone che ancora rischiano in proprio per la propria passione sportiva e magari rendere un servigio alla Citta'😉. Grazie signor Presidente Pratico'per quanto ha fatto pur dovendo sopportare talvolta critiche non meritate e spesso strumentali...ma come dice il poeta "non ti curar di loro ma guarda e passa". Il tempo e' galantuomo....e Lei potrà continuare ad andare a testa alta mentre altri dovranno andare a nascondersi.
Un augurio alla nuova dirigenza che finora ha saputo agire con determinazione e tempismo, risolvendo con pronto intervento finanziario, persino in anticipo sui tempi del closing ufficiale, tutte quelle spinose questioni economiche che stavano mettendo in dubbio persino la sopravvivenza della nostra Beneamata. Che continuino sulla strada intrapresa, i veri tifosi non vogliono proclami ma fatti,agiscano con oculatezza sul mercato si circondino di persone serie e competenti ( Taibi in primis, nonostante alcuni errori di valutazione magari dettati dallapassata necessità di dover far nozze con i fichi secchi e.. talora anche senza quelli).
Facciano una volta per tutte repulisti nell'ambiente che gravità attorno alla Società, abbiamo bisogno di gente appassionata e disinteressata che non critichi a prescindere o per interesse personale o perchè quinta colonna di oscuri interessi ( a buon intenditor poche parole...ed il tal senso spero che il presidente Pratico' li abbia edotti dell'aria mefitica che si respira a Reggio Calabria...dei colpi bassi che certa stampa ha inflitto con odioso accanimento sulla vecchia dirigenza colpevole di aver tentato con tutti i limiti economici peraltro mai nascosti alla tifoseria, di risollevare la bandiera amaranto e consentire alla Reggina ( come esempio di sciacallaggio basti pensare alla diatriba Urbs Reggina O Reggina Calcio 1986 qual'e' la vera Reggina? Ovvero la questione del marchio spacciata come essenziale persino alla sopravvivenza della società e quella del S.Agata) di ritornare prima e poi restare nel calcio professionistico.
Ora tocca ai tifosi dimostrare che tengono alla squadra del cuore(non ci sono più ne' Lillo il Baffo ne'Mimmo a giustificare il loro disamore ed assenteismo). Occorre ritornare in massa al Granillo a tifare la Reggina che e'
una ed una sola, a far sentire il sostegno della città ai ragazzi in amaranto...non ci possono essere più giustificazioni che tengano la gente lontana dallo stadio!
Forza Reggina!

Vincenzo

LA REDAZIONE RISPONDE: Cheapeau!!

 

Buongiorno a tutti,
finalmente si può parlare senza condizionale, la Reggina ha trovato il suo Mecenate. Evviva.
Sono veramente contento per le persone che si sono fatte avanti per l'acquisto della nostra Amata società, non dimenticando ASSOLUTAMENTE di Ringraziare la Famiglia Praticò e gli altri soci per averci permesso in questi anni di soffrire, per gran parte della stagione, ma gioire ogni fine campionato.
Dio ci scampi se fosse arrivato qualcun altro con tanta passione ma limitate risorse economiche o, peggio ancora, qlch improbabile imbonitore di folle dai grandi proclami e poi sciogliersi come neve al primo sole degli impegni economici da affrontare, Viola docet.
Da ciò prendo lo spunto per chiudere lanciando una "folle" idea, Presidente Gallo valuti la possibilità di CREARE, a Reggio, un modello di polisportiva come Madrid o Barcellona, con tutto il rispetto per il paragone posto in essere, magari anche con la pallavolo dentro, sport, insieme anche al C5 femminile (Campione d'Italia) che in un recente passato hanno tenuto Reggio al centro delle cronache sportive nazionali.
Reggio ha molta sete di cose che contano e che potrebbero dare quella spinta per il riscatto etico e sociale.
Riponendo tanta fiducia nella lungimiranza di questa nuova società, colgo l'occasione, al grido di FORZA REGGINA, di fare tanti Auguri per l'avventura intrapresa e ringraziando ancora di aver con così poco riacceso gli animi di una intera comunità.
GRAZIE

ps: appena appreso di Torromino in vendita, beh se sta bene un vero toro da prendere a scatola chiusa.La mia idea ovviamente.

Massimo

LA REDAZIONE RISPONDE: Sarebbe una cosa bella quella della polisportiva, ma ora chiaramente siamo al primissimo giorno di una nuova dirigenza, si devono costruire le basi per creare una società organizzata e che possa dare risultati nel corso del tempo.