REGGINA - Si rivede Marco Condemi. Il ragazzo a TuttoReggina: "La Reggina è il mio sogno. Lavoro per tornare ad indossare l'amaranto..."

14.12.2017 16:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 3867 volte
REGGINA - Si rivede Marco Condemi. Il ragazzo a TuttoReggina: "La Reggina è il mio sogno. Lavoro per tornare ad indossare l'amaranto..."

Da qualche giorno, aggregato alla Berretti, c'è un volto noto a molti appassionati e addetti ai lavori che seguono la Reggina. Marco Condemi, centrocampista offensivo classe 1995, era una delle grandi speranze della Reggina Calcio, quella degli ultimi, difficili, anni. Travolto dalla non iscrizione del club amaranto, Condemi ha preferito non proseguire la sua carriera in serie D, ma ha da sempre atteso al varco il grande "sogno Reggina".

Il ragazzo era stato "annunciato" tra i presenti al raduno estivo, poi per problematiche personali si è allontanato, per farvi ritorno negli ultimi giorni, obiettivo riprendersi quella Reggina che sente ancora sua:

"Non ho problemi a dirlo, la Reggina è come se fosse la mamma (calcistica naturalmente, ndr)", attacca Marco Condemi a TuttoReggina.com. "E' un orgoglio e un onore farvi nuovamente parte. Mi è stata concessa un'altra occasione e devo dire che mi ha fatto enorme piacere: ora tocca a me dimostrare di valere questa società e questa maglia. Non ho pensato ad altro: voglio solo tornare ad indossare l'amaranto" le parole molto decise e convinte del ragazzo.

Voglia e atteggiamento giusto, Condemi si sente pronto, anche sotto l'aspetto umano, ad affrontare una nuova esperienza amaranto: "Sono stati due anni duri, per mia scelta non sono andato a giocare, volevo solo tornare qui. Vorrei tornare indietro, ma ora conta solo lavorare e lavorare. In questo tempo ho provato a tenermi in forma, ma chiaramente una cosa è allenarmi da solo, una cosa è farlo anche testandomi in partita. Sogno il nuovo esordio in maglia Reggina".

Obiettivo gennaio, ma sopratutto convincere il mister Maurizi e il coordinatore Basile: "Devo dire che ho trovato l'ambiente giusto, sotto tutti gli aspetti. Tutti credono nel progetto, nella maglia e sono dediti alla causa. Ho avuto modo di parlare con il figlio del presidente, ma anche con mister Maurizi e Basile: confesso di aver trovato persone molto disponibili, il mister è un grandissimo lavoratore. Mi sto allenando con il pallone, devo chiaramente crescere sotto tanti aspetti, ma la mia speranza e il mio obiettivo è quello di essere pronto a gennaio, per la ripresa del campionato".

Peraltro un calciatore che ben si integrerebbe negli schemi di mister Maurizi: "Fondamentalmente il mio ruolo è quello di stare dietro le punte, ma onestamente ci ho giocato poco. Ho fatto sempre la mezz'ala o il mediano, nel centrocampo a tre o a due, non fa differenza...".

In bocca al lupo Marco!