VERSIONE MOBILE
  Lunedì 26 Gennaio 2015  
ESCLUSIVE
REGGINA, LA SQUADRA RIUSCIRÀ A SALVARSI?
  
  

ESCLUSIVE

ESCLUSIVA TUTTOREGGINA - Giacchetta sul mercato amaranto: «Emmanuel e Comi hanno qualità importanti»

Twitter: @Simone_Vazzana
14.06.2012 12:36 di Simone Vazzana  articolo letto 2580 volte
© foto di Federico De Luca

Il direttore tecnico della Reggina, insieme al presidente Foti, in questo momento di trova a Milano. Tante le società presenti che si confronteranno in queste ore nel capoluogo meneghino. Simone Giacchetta, raggiunto in esclusiva dai microfoni di TuttoReggina.com, ha parlato del mercato amaranto. Di seguito, le sue parole.

 

Direttore, le comproprietà sono tante, tra cui quelle di Marino e D'Alessandro. Accordo trovato o rischio buste all'orizzonte? C'è tempo fino al 24 giugno...

«Dobbiamo parlare con le diverse società, nel caso specifico di questi due giocatori con Udinese e Genoa. Discutere per capire se possano rimanere o meno. Vedremo, abbiamo dieci giorni di tempo».

 

Con il Genoa, comunque, i rapporti sono ottimi. La situazione Ragusa? C'è la possibilità che resti a Reggio?

«La Reggina è interessata a Ragusa perché è un giocatore dalle grandi potenzialità. E' attenzionato da club di Serie A, bisognerebbe verificare se si tratta di indiscrezioni concrete. Se sì, penso che il ragazzo voglia intraprendere un percorso di quel tipo. Altrimenti saremo lieti di continuare questo percorso tecnico alla Reggina (è in prestito con diritto di riscatto a favore degli amaranto, con controriscatto già fissato esercitabile dal Genoa, ndr), perché Ragusa ha ampi margini di miglioramento. La Reggina rappresenterebbe l'opportunità per dare a Ragusa le occasioni giuste. Credo che il ragazzo si sia reso conto di dover continuare il suo percorso di formazione. Si può migliorare, sempre. Diciamo che per adesso, prima del salto, gli suggerirei di fare ancora un po' di "palestra"».

 

Da un rossoblù all'altro: capitolo Taranto. Dionigi, Bremec, Di Bari, Sosa: ci sono novità o si deve aspettare ancora qualche giorno?

«Non è possibile trattare o fare cose concrete con i tesserati del Taranto perché al momento la stagione 2011-2012 è ancora in corso e i suddetti fanno parte della società. Ha una situazione nota a tutti, che non permette di creare presupposti nell’immediatezza di questi giorni. Vediamo: l’idea di Dionigi ci appartiene, è concreta. Credo che il suo percorso professionale lì sia terminato, ha dato tutto quello che poteva dare in questi due anni. Lui è grato alla società perché, subito dopo aver smesso con il calcio giocato, gli ha dato la possibilità di allenare. Ma ora penso sia pronto a un'altra avventura».

 

Il presidente Foti ha dichiarato di voler puntare su qualche elemento esperto in più rispetto all'ultima stagione. A quanto ci risulta, però, stareste pensando anche a giovani calciatori della Primavera. Su tutti, Gianmario Comi, in comproprietà tra Milan e Torino, ed Emmanuel Sani della Lazio. Le chiedo: lei ha assistito in prima persona alle fasi finali del campionato Primavera a Gubbio?

«Io credo che chi lavora in una società di calcio non possa trascurare il campionato Primavera, così come quelli di Lega Pro e quello Dilettanti. I migliori calciatori del campionato Primavera saranno quelli dei prossimi dieci anni. Poi, nessuno ha la certezza che i Primavera di oggi potranno essere protagonisti assoluti. Non si può prevedere una cosa del genere. Sì, io ho assistito alle fasi finali di Gubbio: Comi ed Emmanuel sono due giocatori che conosciamo. Il primo ha fatto 27 gol ed è stato trainante proprio nella final eight. Emmanuel era un giocatore del nostro girone, si è imposto nella Lazio. Comi è in comproprietà».

 

Quindi la Reggina sta alla finestra, in attesa che si risolva?

«Sicuramente prima del 24 giugno, ogni squadra interessata a calciatori in comproprietà non può fare nulla. Deve aspettare».

 

Situazione simile, quindi, a quella legata a Maniero, attaccante del Pescara, ma a metà con la Juventus. Dalla Lega Pro, invece, un giocatore si è imposto nel finale. Vincenzo Sarno, alla Virtus Lanciano, ha lasciato il segno...

«Sarno è un giocatore di proprietà della Reggina, che inizialmente a Lanciano ha trovato poco spazio. Nel finale, Gautieri si è affidato a quelli più esperti. E Sarno ha risposto bene. Sono felice perché è stata una delle ultime operazione fatte dal sottoscritto prima che mi ammalassi. Io mi sono ammalato a dicembre 2010, a gennaio 2011 lo abbiamo prelevato dalla Pro Patria». 

 

C'è chi arriva addirittura dalla Serie D, come Angelilli. In prova al Sant'Agata qualche settimana fa...

«Sì, è vero, è stato al Sant’Agata, ma ancora non c'è nulla di ufficiale: siamo in fase di definizione». 

 

Ieri tre giocatori hanno giocato con la Nazionale italia di Serie B: si tratta di Alessio Viola, Giuseppe Rizzo e Giovanni Di Lorenzo. Quale futuro per loro tre?

«Alessio Viola è un ragazzo cresciuto al Sant’Agata, c’è tanta fiducia nei suoi confronti. Su Rizzo, protagonista di due campionati di B con circa 80 presenze, posso dire che è attenzionato da società di A e da società importanti di B. Vedremo se il mercato creerà i presupposti. Di Lorenzo, invece, è da verificare se possa avere opportunità nella Reggina della prossima stagione. Altrimenti propenderemo per il prestito».

 

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è consentita solamente previa citazione della fonte e dell'autore. Ogni violazione di copyright verrà perseguita.


Altre notizie - ESCLUSIVE
Altre notizie
 

MESSINA-REGGINA 4-1 - IL RISULTATO DI OTTO ANNI DI "CATTIVA GESTIONE"

LE SCELTE INIZIALI - Alberti riserva diverse sorprese rispetto a quanto preannunciato alla vigilia. Il tecnico marchigiano, nelle scelte iniziali, si affida soprattutto all'esperienza di Emanuele Belardi tra i pali e alla saggezza di Totò Aronica al centro della difesa; a farne...

SALA STAMPA LIVE - ALBERTI: "CI SALVEREMO, ABBIAMO PERSO UNA BATTAGLIA NON LA GUERRA"

Ecco le dichiarazioni post-gara del Derby dello Stretto: ALBERTI Abbiamo sprecato troppe occasioni nel corso della prima frazione di gioco, abbiamo avuto diverse opportunità per passare in vantaggio non riuscendo a incidere sotto rete. La sconfitta è stata m...

VERSO MESSINA-REGGINA - TANTE DELUSIONI AMARANTO A MESSINA. E L'ULTIMO SUCCESSO...

14 gennaio 1968, campionato di serie B. Una doppietta di Toschi e le marcature di Ferrario e Vanzini regalano alla Reggina il...

SERIE D, RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA XIX^ GIORNATA: ROCCELLA VOLA

Ecco i risultati della diciannovesima giornata del girone I dela serie D: Nuova Gioiese-Akragas   0-0...

BASKET - GRANDE ATTESA PER VIOLA REGGIO CALABRIA-DELONGHI TREVISO

Grande attesa tra gli sportivi per la gara di domani, valida per la sedicesima giornata della serie A2 Silver, tra la Viola...

TERZA CATEGORIA RC, RHEGIUM CITY CONTRO LA VIOLENZA NEL CALCIO: #NONSCIARRIAMUNDICCHIÙ

Un gruppo di amici che decidono di intraprendere il percorso calcistico ma che devono constatare, loro malgrado, delle...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 Gennaio 2015.
 
Benevento 49
 
Salernitana 47
 
Juve Stabia 42
 
Lecce 39
 
Casertana 38
 
Foggia 37*
 
Matera 35
 
Barletta 30
 
Catanzaro 30
 
Paganese 28
 
Martina Franca 26
 
Vigor Lamezia 26
 
Melfi 25*
 
Cosenza 24
 
Messina 24
 
Lupa Roma 24
 
Savoia 17
 
Ischia Isolaverde 16
 
Aversa Normanna 12
 
Reggina 11*
Penalizzazioni
 
Foggia -1
 
Melfi -2
 
Reggina -4

   Tutto Reggina Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.