VERSIONE MOBILE
  Martedì 31 Marzo 2015  
CASA SANT'AGATA
REGGINA, LA SQUADRA RIUSCIRÀ A SALVARSI?
  
  

CASA SANT'AGATA

REGGINA - Rizzato: «Spero di onorare la fascia da capitano, dobbiamo creare un gruppo unito»

10.07.2012 13:06 di Danilo Mancuso  articolo letto 1388 volte
© foto di Federico De Luca

Fare tesoro degli errori commessi la passata stagione e creare, sin dai primi giorni del pre-ritiro al Sant'Agata, un gruppo compatto. Dopo le emozioni legate alla presentazione del neo tecnico Davide Dionigi, a prendere la parola, nel secondo giorno di fatiche, è Simone Rizzato. L'esterno sinistro, la chiocchia, il capitano di questa squadra. «Sono rimasto tra i più vecchi, assieme ad Emerson e Di Bari – evidenzia subito –. Fa piacere avere la fiducia della società, spero di essere di aiuto ai più giovani».

Per Rizzato, si tratta del quarto anno in riva allo Stretto:  «Sono quattro anni diversi. Ho iniziato soffrendo, poi è stata una grande gioia sfiorare la serie A . Ora si riparte da zero, perché siamo tutti in discussione. Il presidente ha grande voglia, ha messo a disposizione una grande struttura, tocca a noi dimostrare quello che non abbiamo dimostrato l'anno scorso. Il finale di stagione? Abbiamo mancato di rispetto innanzitutto a noi stessi poi ai tifosi e alla società. Più che parlare bisogna lavorare in campo».

A proposito della stagione da poco archiviata, l'ex Ancona non fa mistero dei problemi all'interno del gruppo che ne hanno condizionato negativamente l'esito: «Della scorsa stagione c'è da ricordare gli errori fatti per non ripeterli. L'anno scorso nei momenti difficili non siamo stati così uniti da uscirne. A mente fredda ci ragioni e dici che qualcosa a livello di gruppo ci è mancato, quest'anno speriamo di creare un gruppo unito sin dall'inizio».

Sin da questi primi giorni di fatiche, passati in un Sant'Agata dal look rifatto:  «Le stanze sono veramente confortevoli – ammette Rizzato –, il centro sportivo e gli spogliatoi sono stati rifatti tutti. In B ce ne sono pochi così, mi viene in mente solo Novarello. Un orgoglio per tutta Reggio Calabria. Possiamo  svolgere il nostro lavoro al meglio. Il ritiro al livello del mare?  È un'esperienza nuova anche per me, fra due settimane magari tiriamo le conclusioni. C'è un po' di venticello che aiuta. Facendo allenamento alle 8.30 di mattina il caldo non è poi così afoso. I primi due-tre giorni di solito sono di adattamento, poi sarà più difficile, ma con un po' di volontà ci si può adattare».

Nel gruppo convocato per questa prima tranche di ritiro, sono tanti gli “epurati”, anche di un certo spessore.  «La Reggina ha una quarantina di calciatori sotto contratto – spiega Rizzato –, bisogna fare delle scelte e qualcuno rimane fuori. A me viene in mente l'esempio di Missiroli che i primi giorni di ritiro l'estate scorsa non c'è stato e poi è stato fondamentale per noi. Vedremo più avanti quello che deciderà la società. L'esclusione di Bonazzoli? Mi dispiace tantissimo perché Emiliano è stato il mio capitano per diversi anni, ma queste sono delle scelte che la società ha dovuto prendere, non scelte definitive. Credo che stiano valutando la situazione».

Mentre Campagnacci, che sta effettuando la riabilitazione a Villa Stuart, potrebbe aggregarsi al gruppo nei prossimi giorni:  «Ho passato diversi giorni a mare insieme a lui. L'ho visto carico, spero che recuperi al più presto perché è uno che ci può dare una mano. L'anno scorso è stato sfortunato, peggio di così non poteva andargli. Penso che tra qualche giorno si aggregherà al gruppo».

Infine, Rizzato si sofferma sulla sua esperienza personale:  «In questi anni sono stato gratificato da parte dei tifosi, è una cosa che mi fa immensamente piacere. Poi sono uno dei più vecchi e spero di essere d'esempio per i giovani che hanno un'occasione importante giocando nella Reggina a 20 anni. La fascia da capitano? Per me sarebbe un onore e spero di onorarla sia dentro che fuori dal campo. Il capitano l'ho già fatto ad Ancona e per come sono fatto io, voglio onorarla soprattutto fuori. Se serve un mio sostituto? Io da ieri penso di ripartire da zero e che il posto devo guadagnarmelo sul campo, giorno per giorno durante gli allenamenti».

L'unico neo, quel contratto che scade il prossimo giugno:  «Se ho garanzie di rimanere? Non si possono avere, anche perché con le difficoltà del calcio di oggi bisogna dimostrare costantemente di meritare la riconferma. Io non devo pensare all'aspetto contrattuale, il mio futuro è ora alla Reggina».


Altre notizie - Casa Sant'Agata
Altre notizie
 

SALERNITANA-REGGINA 2-1 - LA REGGINA CI PROVA, LA SALERNITANA ACCELERA E CONFEZIONA

Non basta un buon primo tempo, la Salernitana sfrutta esperienza, qualità e caratura da vendere per stendere una volenterosa Reggina. LE SCELTE INIZIALI – Roberto Alberti, in casa della capolista, deve fare i conti con le tante assenze facendo di necessità...

SALA STAMPA LIVE - ALBERTI: "ABBIAMO FATTO UN'OTTIMA GARA, NON È FINITA", DI MICHELE: "CONTRO L'ISCHIA PER NON SBAGLIARE"

Le dichiarazioni dei protagonisti di Salernitana-Reggina al termine della trentiduesima giornata di campionato. ALBERTI Oggi i ragazzi sono stati molto bravi nel primo tempo facendo una grande partita, meritavamo il pareggio perché nel primo tempo abbiamo messo sot...

REGGINA-JUVE STABIA - I PRECEDENTI: ULTIMI DUE CONFRONTI CON VITTORIA

Il computo delle sfide calabresi tra la Reggina e la Juve Stabia, vede nettamente avanti la squadra amaranto, che ha vinto 8...

SERIE D - RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA XXVIII^ GIORNATA DEL GIRONE I: HINTERREGGIO PARI DI RAMMARICO

Ecco i finali della ventottesima giornata del girone I della serie D: HINTERREGGIO-AGROPOLI    1-1...

BASKET - GRANDE ATTESA PER VIOLA REGGIO CALABRIA-DELONGHI TREVISO

Grande attesa tra gli sportivi per la gara di domani, valida per la sedicesima giornata della serie A2 Silver, tra la Viola...

TERZA CATEGORIA RC, RHEGIUM CITY CONTRO LA VIOLENZA NEL CALCIO: #NONSCIARRIAMUNDICCHIÙ

Un gruppo di amici che decidono di intraprendere il percorso calcistico ma che devono constatare, loro malgrado, delle...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 31 Marzo 2015.
 
Salernitana 70
 
Benevento 68
 
Matera 57
 
Juve Stabia 57
 
Casertana (-1) 56
 
Lecce 54
 
Foggia 51*
 
Catanzaro 47
 
Barletta 42
 
Cosenza 40
 
Vigor Lamezia 40
 
Martina Franca (-1) 35
 
Melfi 35*
 
Lupa Roma 35
 
Paganese 34
 
Savoia 27
 
Messina 27
 
Aversa Normanna 26
 
Ischia Isolaverde 26
 
Reggina 22*
Penalizzazioni
 
Foggia -1
 
Melfi -2
 
Reggina -4

   Tutto Reggina Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.