REGGIO CALCISTICA SVEGLIATI: SEI AD UN BIVIO

30.03.2017 20:50 di Franco Cleopadre   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
REGGIO CALCISTICA SVEGLIATI: SEI AD UN BIVIO

Nel decorso mese di dicembre in vista del referendum costituzionale , si moltiplicavano gli appelli per il Si e per il NO. Oggi c'è un fiorire di appelli da parte delle Società di calcio per  invitare i  propri tifosi  a non disertare lo stadio ,specie se si tratta di squadre  pericolanti.

Non ci vogliamo sottrarre a queste adempienze dopo che seguiamo la Reggina da  oltre 70 anni. La Reggina ,non importa l'anno di fondazione ,è la squadra di Reggio Calabria e non ci si venga a dire, la Reggina di questo o di quello. La Reggina è unica, i dirigenti  possono cambiare ,ma la passione  vira verso un deciso  FORZA REGGINA.

Il calcio brucia in fretta le passioni,domenica,dopo domenica,l'altare e la polvere,sono sempre in agguato per far gioire o disperare il tifoso. Amici reggini, è questo il clima che si respira oggi a Reggio. Oltre il capoluogo, la dogana,il porto,il distretto,il compartimento, rischiamo di perdere la squadra del cuore, assieme all' aeroporto.Ma mentre per  i presìdi  sopra indicati, possiamo individuare nelle scelte politiche  il nostro competitor, per il calcio siamo noi reggini i diretti responsabili se le cose dovessero andare male.

La Società ha fatto già sapere che con la ricapitalizzazione di gennaio, si è provveduto a garantire la fine del torneo  ,senza penalizzazioni per inadempienze contrattuali , e dopo come andrà a finire ?-

 Aiutiamo tutti la squadra,trasformiamoci nel dodicesimo uomo in campo, facciamo sentire ai ragazzi il calore di Reggio,come lo è stato nel passato, ed è nella mente e nel cuore  di quei calciatori che hanno vissuto " La primavera di Reggio" e che non la dimenticano.Mettiamo da parte l'ascia delle polemiche,uniamo i nostri sentimenti di rivincita verso chi vuole vedere Reggio sconfitta e mostriamo il nostro orgoglio con i denti e con la passione.

Ogni reggino,maschio  o femmina che sia ,deve  impegnarsi  PORTA a PORTA, per portare il maggior numero di persone allo stadio.I  docenti, i Dirigenti di tutte le realtà  sportive di Reggio e Provincia ,facciano opera di sensibilizzazione,nelle classi e tra gli affiliati, per  incoraggiare,stimolare , il maggior numero di ragazzi,a  far sentire il loro urlo di incoraggiamento, sabato alle 14:30 nel tifare Reggina. La società di offrire a  tutti  i ragazzi  degli istituti cittadini e realtà  sportive e provincia ,  nati dopo il 1° gennaio  2013,l'ingresso  gratuito allo stadio e per chi volesse  conoscere le modalità  di accesso, invito a leggere  su "tuttoreggina.com "  il pezzo dal titolo  : "  Continua campagna "inviti" della società ai ragazzi degli istituti scolastici, delle associazioni e delle società sportive di Reggio e Provincia"  di ieri .

Il tifo è un fenomeno sociale  e il termine trae origine dal greco antico,typhos, che sta per febbre, specie quando  la partita è determinante  per  una svolta  dei  propri colori. Nell'arco di una settimana ci attendono  tre incontri con tre concorrenti dirette. Melfi  sabato alle 14:30 al Granillo,   poi  il 5 Aprile sempre alle 14:30,a Taranto e domenica prossima  al Granillo con il Catanzaro alle 18:30. Dopo Catanzaro andremo a Foggia, che sta combattendo con i denti , per conquistare il primato.

Perché è importante la mobilitazione del tifo con il Melfi ?  Perché  a Melfi abbiamo perso per 3-0 e nel caso ci classificassimo a fine torneo,a parità di punti, su 6 punti, il Melfi ne ha già incamerati 3,quindi,...mentre con il Taranto  abbiamo pareggiato in casa per 2-2 e con il Catanzaro abbiamo pareggiato a Catanzaro per 1-1.

REGGIO CALCISTICA SVEGLIATI SEI AD UN BIVIO .A TE SE SCEGLIERE LA  STRADA  V (VITTORIA )  O  DELLA S ( SCONFITTA). A TE SCEGLIERE ,SE BERE O AFFOGARE.  Anche la singola unità ,conta per  sfondare il  muro della difesa  più perforata dell'intera Lega Pro.

Quindi ,tutti allo stadio sabato, per far avvertire  la scossa  ai ragazzi che difendono i  colori di Reggio e per salutare ,come ai vecchi tempi, Aimo Diana,allenatore del Melfi,che ha  onorato i colori amaranto in serie A, dal gennaio al giugno 2003.Ho incontrato l'ex  attaccante  circa 6-7 anni fa a Saronno,da Santino ( grande emporio di abbigliamento per uomo e donna ) e  ho tratto l'impressione che  Reggio  sia  rimasta nel suo cuore   e gli avrebbe  fatto piacere ritornare , anzi ricordo che in un mio commento sulla rete, lo citai positivamente. Reggio  gli  augura  che con la sua squadra abbia buoni risultati dopo la partita  con la Reggina ,e che si salvi.

 Della partita di Siracusa  ad un primo tempo mediocre sia sotto il profilo atletico,che dello spettacolo, ha fatto seguito  una ripresa sonnacchiosa . Nel primo tempo  sono state realizzate  le due reti con le quali si è conclusa la gara, Per prima ha realizzato la Reggina con il terzino Marco Cane  , che  a conclusione di una bella verticalizzazione  che ha visto impegnati De Francesco, Coralli ,ritorno  verso  Di Francesco e taglio in profondità dello stesso per  Cane che lascia partire un robusto destro che trafigge il portiere aretuseo.  Dopo 2 minuti  il Siracusa  su lancio in area di Kanouté, pareggia le sorti dell'incontro  con Longoni. Del  secondo tempo da segnalare che all'82'  gli uomini di Sottil , hanno malamente sprecato l'occasione per vincere la gara.

Con il Melfi  ad arbitrare l'incontro sarà il Sig. Lorenzo Maggioni  della sezione di Lecco  .