FATTI VALERE POPOLO AMARANTO

 di Franco Cleopadre  articolo letto 1395 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
FATTI VALERE POPOLO AMARANTO

PRIMA O POI DOVEVA ACCADERE - peccato che è capitato a Leonforte, la squadra che a Reggio ci aveva dato la mazzata dopo Roccella. Dal Roccella ci siamo rifatti e tutti, dopo il goal di Bramucci a Leonforte al 64’, credevamo di aver reso pan per focaccia anche ai siculi.

IL PASSAGGIO DALLA GIOIA,ALLA DELUSIONE E ALL’AMAREZZA -Ma non è stato così : dopo aver  fatto parte del  picchetto d’onore per  un “Presenta Arm” , verso un  sapiente,paziente e saporito maiale , mi sono collegato con Radio Touring e in quel momento ho sentito Rocco Musolino, che tesseva le lodi di Bramucci  che aveva portato in vantaggio  l’ASD Reggio Calabria ( 64’) , dopo l’eurogoal di Lo Coco  al 15’ per i padroni di casa  ed il pareggio di Foderaro al 22’ per i reggini.  Il tempo di comunicare  la bella notizia  agli altri amici presenti “ al triste omaggio “,per dirla con Totò,che la Leonfortese pareggia  ( 72’)con Adamo . Pochi  minuti per assorbire la delusione  del pareggio  che i locali passano in vantaggio ( 77’) con un goal in mischia di Raimondi, e quindi  nell’arco di 13 minuti , ho provato gioia, delusione , amarezza. Nulla da dire su l’eurogoal  di Lo Coco, o il fortunoso momentaneo vantaggio dell’ASD Reggio Calabria,entrambi baciati dalla fortuna. Qualche  considerazione si potrebbe fare  sul  goal pareggio di Adamo e quello vittoria di Raimondi, dove la difesa amaranto ha qualcosa da farsi perdonare. Non ce la sentiamo di cercare tra i difensori amaranto , il capro espiatorio , trattandosi  anche  di giovani, che con 10 risultati positivi ,si sono scrollata di dosso la paura della retrocessione, dopo  la deficitaria classifica autunnale…che, tuttavia,  profuma , oggi, di quarto posto.

CAVA DEI TIRRENI E AMEDEO MATACENA -domenica abbiamo il primo scontro diretto contro una delle tre battistrada del torneo  La Cavese di Cava dei Tirreni ,nota non solo per aver dato  i natali  all’ ex Presidente dell’ Associazione Sportiva Reggina , Amedeo Matacena,  ( che all’atto di lasciare la Presidenza  , rinunciò anche ad un suo credito di oltre cento milioni delle vecchie lire e dalle cui ceneri è nata la Reggina Calcio 1986), ma anche per essere la squadra  dell’ ex Roccella, Criniti.

CRINITI A ROCCELLA - ha dato filo da torcere all’intera difesa amaranto. Infatti,  al 43’ ha realizzato per la sua squadra la terza rete  e  dal suo piede era partito al 15’ il cross per Coluccio che colpiva di testa  mandando sul  palo  e Dorato realizzava la prima delle tre reti e al 31’ era anche l'autore del cross che lo stesso Dorato metteva  in rete per la doppietta. Nelle ultime partite Criniti è stato a volte sostituito o subentrato,ma ciò non ci autorizza a pensare che ci sia un suo calo di forma, anche perché esordisce al Granillo il nuovo tecnico della Cavese Aldo Papagni, in sostituzione di Longo e potrebbe utilizzarlo diversamente.

 

 DUALISMO O FALSO PROBLEMA - mentre Matacena  lasciava, nascevano alcune nuove leve che oggi commentano il calcio a Reggio, per cui, non avendo vissuti certi travagli societari e sportivi, si pongono il problema del nome. Sperando  che non si tratti di sterili  polemiche, delle quali non ha proprio bisogno  la squadra e che non sono da  condividere ,per noi  REGGINA  è qualunque  formazione calcistica ,che rappresenta ,al  massimo livello, il calcio a Reggio. Etichette…, sono  spesso quelle che si trovano  sulle bottiglie di vino …che non sempre sono d’annata. Il dualismo sul nome ,ha colore,ma niente sostanza . E’ un falso problema, fondato su un falso dualismo che non aiuta il calcio di Reggio a crescere.

 IL MIO SOGNO- è che una squadra di calcio di Reggio,qualunque sia il suo nome, PAPUZZA compreso,  possa ritornare a calcare i  campi della serie A e i miei nipoti che vivono a Milano e Torino,possano andare a vedere la squadra  della città ,per la quale  ha sempre tifato  il loro nonno…anche se Francesco è Lorenzo  sono INTERISTI e Dario TIFA NAPOLI ( essendo mio genero di Napoli ).

RAGAZZI ABBIAMO FIDUCIA IN VOI -Fiducioso  che certe scelte di campo non interferiscano sulla presenza  del tifo  allo stadio domenica, contro la Cavese, dico ai ragazzi : ABBIAMO FIDUCIA IN VOI. I 10 RISULTATI POSITIVI CONSECUTIVI,VI HANNO FATTO ACQUISTARE  AUTOSTIMA CHE NON PUO’ VENIRE LESA PER UNA SCONFITTA. DOMENICA IN CAMPO SAREBBE BELLO  RITROVARE GLI 11 LEONI, CHE HANNO SBRANATO IL ROCCELLA . GLI AVVERSARI SARANNO UOMINI COME VOI. LA DIFFERENZA LA POTRANNO FARE LE  SINGOLE TESTE E SONO CERTO CHE LE VOSTRE  PREVALRRANNO  SU QUELLE DEGLI AVVERSARI.IN BOCCA AL LUPO…