Dalla parte del tifoso, del Presidente Gallo, della squadra. Il miracolo Cevoli

02.05.2019 18:00 di Franco Cleopadre   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Dalla parte del tifoso, del Presidente Gallo, della squadra. Il miracolo Cevoli

Cesare nel varcare il Rubicone nel 49 a.C.,pronunciò la frase ALEA IACTA EST ( il dado è tratto) violando chiaramente la disposizione che proibiva l’ingresso armato dentro i confini d’Italia. Questa locuzione latina, oggi, starebbe bene in bocca al Presidente della Reggina, Luca Gallo, avendo realizzato il minimo degli obiettivi che si era prefisso all’atto del suo insediamento. C’erano anche grandi obiettivi, come la conquista diretta della serie B. Ma, purtroppo, valutazioni errate, hanno infranto i sogni della tifoseria, del Presidente Gallo e l'ex Presidente Demetrio Praticò, e dell’avv. Jiriti ex Dg della Reggina.

Avrebbe ipotizzato, solo un pazzo, che dopo la mazzata di Febbraio, la Reggina a fine campionato sarebbe arrivata settima ,con ingresso trionfale nella griglia dei play off ?Si ipotizzava soltanto l’ingresso nei play off, e non si facevano previsioni, circa la collocazione in graduatoria. Si sperava nel miracolo di Padre Pio perché la Reggina potesse contare  un futuro cosi roseo. Con la terapia Drago,le quotazioni degli amaranto  erano calate di molto ,e appariva sconfessato il principio: “Affidare la dirigenza tecnica a gente che già conosca l'ambiente, perché  quei colori, li ha impressi nel sangue, a caratteri indelebili. 

Roberto Cevoli , l’artefice di questo miracolo, aveva militato nella Reggina da calciatore dal 93 al 96 ,come allenatore della Primavera nel 2012-2013,ed  era stato chiamato, quest’anno, dal DS Massimo Taibi ad allenare la prima squadra. Dopo la sconfitta con il Catanzaro per 4-3 è stato, forse, troppo frettolosamente,sollevato dall’incarico. E’,probabilmente, questo ,il cruccio peggiore della tifoseria, che senza quel risultato, la formazione di Cevoli avrebbe potuto essere la sorpresa del girone C…,altro che scheggia impazzita,come profetizza oggi qualcuno, in chiave play off !

La Reggina avendo vinto le ultime 4 partite è entrata di prepotenza nella fase play off e si giocherà la prima fase  del girone, con il Monopoli o la Casertana , e questo dipende dai risultati dell’ultima giornata.Entrambe le formazioni giocheranno con squadre che non hanno nulla da chiedere al campionato:la Casertana giocherà fuori casa con la Sicula Leonzio,mentre il Monopoli farà visita al Siracusa . Nell’incontro la Reggina ha 2 risultati fra 3,vittoria o pareggio.

Terminata la “Regular Season”, inizieranno i PlayOff  alle seguenti date e con orari ancora da stabilire. Lo svolgimento dei Play Off si articolerà attraverso tre distinte fasi :

1^FASE PLAYOFF DEL GIRONE

Alla Prima Fase Play Off del girone accedono le 21 squadre classificate dal quarto al decimo posto di ciascun girone. Essa si svolgerà attraverso la disputa di una gara unica ospitata dalla squadra meglio classificata al termine della regular season.Le squadre vincenti avranno accesso al secondo turno.

In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avrà accesso al Secondo Turno Play Off del girone la squadra meglio classificata al termine della regular season.

1° Turno – Gara unica DOMENICA 12 MAGGIO 2019(REGGINA-MONOPOLI O CASERTANA)


2° Turno – Gara unica MERCOLEDI’ 15 MAGGIO 2019

                                                 2 FASE PLAYOFF NAZIONALE

1° Turno – Gara di Andata DOMENICA 19 MAGGIO 2019


1° Turno – Gara di Ritorno MERCOLEDI’ 22 MAGGIO 2019

2° Turno – Gara di Andata MERCOLEDI’ 29 MAGGIO 2019


2° Turno – Gara di Ritorno DOMENICA 2 GIUGNO 2019

3^ FASE FINAL FOUR

Finale
Gara di Andata SABATO 8 GIUGNO 2019


Gara di Ritorno SABATO 15 GIUGNO 2019

Finale
Gara di Andata DOMENICA 9 GIUGNO 2019


Gara di Ritorno DOMENICA 16 GIUGNO 2019

Tutta Reggio sportiva sarà domenica 12 Maggio,al Granillo,per incitare la squadra, con bandiere, trombette, fazzoletti amaranto e vessilli di ogni genere.Auguriamo che anche la provincia sarà presente per  un evento così importante  per la città metropolitana. Probabilmente sarà battuto,per quest’anno, il record degli spettatori è già questo un buon segnale. Vi sono uomini in squadra, che hanno già assaporato questi momenti,ma per i giovani  in squadra  e del tifo reggino,dopo ripetuti momenti di delusione,questo è un evento importante. Anche i giovani amaranto che scenderanno in campo,hanno bisogno dell’urlo d’incoraggiamento del pubblico, che si tradurrà in una fortissima spinta psicologica.