CASERTA a TUTTOREGGINA: «Juve Stabia e Reggina, la salvezza come uno Scudetto! Dall'Oglio mi ha impressionato»

 di Franco Cleopadre  articolo letto 2693 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoJuveStabia.it
CASERTA a TUTTOREGGINA: «Juve Stabia e Reggina, la salvezza come uno Scudetto! Dall'Oglio mi ha impressionato»

Dopo l'1-1 di sabato, il reggino Fabio Caserta ha voluto concedere una nuova intervista a TuttoReggina.com, per parlare del post partita e di tanti altri argomenti:

 

QUALI SQUADRE SECONDO TE  ANDRANNO IN SERIE A?

Al momento, la classifica dice  Palermo ed Empoli, direttamente, poi c’è un gruppo che disputerà i play off  e tra le tante papabili  vedo ben messo il Pescara, avendo , come  tante altre, un organico di tutto rispetto.

 

 E  QUALI  VEDI IMPEGNATE NELLA LOTTA PER  LA RETROCESSIONE ?

Attualmente  il responso,  classifica  alla mano , dice  nell’ordine : Juve Stabia,Padova ,Reggina, Cittadella, e Novara, ma il campionato è ancora lungo  e può accadere di tutto. Sabato scorso, ad esempio, Juve Stabia e Reggina hanno dato  vita ad un incontro non da ultime della classe e queste cose devono fare riflettere

 

JUVE STABIA E REGGINA, HANNO INIZIATO BENE IL 2014. COME VEDI IL LORO FUTURO ?

Mi auguro che sia noi che la Reggina possiamo festeggiare a fine campionato la salvezza che soprattutto per noi varrebbe come la vittoria di un campionato. Entrambe le tifoserie non meritano la retrocessione  e probabilmente  il loro incitamento  sarà la migliore spinta  su  cui  le due formazioni in campo potranno ampiamente contare.

 

COME MAI LANZARO  O TU  NON SIETE  STATI  PRESENTI  IN SALA STAMPA DOPO L’INCONTRO DI SABATO ?

E’ l’addetto  stampa che indica i calciatori  che si devono presentare per le interviste  del  dopo  partita …io sarei venuto volentieri e credo anche Lanzaro .

 

HAI PARLATO QUALCHE VOLTA CON LANZARO  DEI SUOI ANNI A REGGIO E SE SI COSA NE PENSA DI QUELLA ESPERIENZA ?

Parliamo spesso di  Reggio e della Reggina  ed  ha dei ricordi bellissimi. Non dimentica anche di essere cittadino onorario di Reggio, onorificenza ricevuta in occasione della insperata salvezza dopo la penalizzazione di 11 punti  in seguito a calciopoli, sotto la regia di Walter Mazzarri.

 

COME  HAI VISTO LA REGGINA?

Viene da un momento positivo e  mi ha fatto una buona impressione. In squadra ci sono  giovani  cresciuti calcisticamente a Reggio e l’aria del Sant’Agata ,  li stimola al massimo impegno.

 

QUALCHE  CALCIATORE AMARANTO  TI HA IMPRESSIONATO  DI  PIU’ ?

Si sono impegnati tutti  per portare a casa un risultato positivo e ciò significa che scendono in campo motivati. Su tutti, però,  Dall’ Oglio ha dimostrato di essere  un buon giocatore e  mi è piaciuto parecchio…

           

QUANDO APPENDERAI LE SCARPETTE AL CHIODO , PENSI DI RIMANERE  NEL CALCIO ?

E’ quello che vorrei fare. Non lasciare questo  mondo che amo e  ho amato sempre da bambino.

 

VEDI UN TUO FUTURO COME DIRIGENTE O COME TECNICO ?

Ancora nessuna decisione.  Tutte e due i ruoli mi  stimolano ….e poi ancora c'è tempo ,…voglio giocare ancora a lungo …non penso di appendere nell’immediato   le scarpe al chiodo…il calendario non è la mia prima preoccupazione…

 

VUOI DIRE QUALCOSA  ALLA TIFOSERIA REGGINA ?

Che la porto sempre nel cuore ed  auguro alla squadra  di conseguire gli obiettivi  prefissi, per renderla sempre più felice.